Il PC ideale per Internet (novembre 2004)

I laboratori di PC Open hanno studiato la configurazione ideale per un computer da usare in famiglia. Ecco il confonto con altri due PC in commercio

novembre 2004 Questo mese confrontiamo con il nostro computer ideale
due personal computer adatti per l'utilizzo in famiglia.
Non muta la configurazione del computer ideale proposta da PC Open nel numero
di giugno 2004
e del quale riassumiamo in breve le caratteristiche.

La scheda madre Sapphire Axion è basata sul chipset 9100 IGP di ATI,
il quale include una sezione grafica 3D derivata, come intuibile dal nome, dal
core grafico Radeon 9100 con supporto DirectX 8.

Il processore è un Intel Pentium 4 da 2,8 GHz, la memoria di sistema
di 512 MB DDR 400, il disco fisso un Seagate da 120 GB e un'unità
combo, lettore di DVD con masterizzatore di CD di Samsung.

La sezione audio integrata nella scheda madre è a 2 canali, per la connessione
a Internet sono disponibili una scheda di rete integrata e un modem PCI. Una
configurazione economica e aperta a modifiche per eventuali mutamenti delle
esigenze.

La sezione grafica integrata può essere disabilitata e sostituita con
una scheda grafica AGP 8X, lo stesso può essere fatto per la sezione
audio e la scheda Ethernet, 10/100 Mbps. Il prezzo si è ridotto da 750
euro a circa 715 euro Iva compresa.

I limiti di questa configurazione sono due. Il primo è la frequenza
massima dal bus FSB del processore di 533 MHz che non permette l'installazione
dei Pentium 4 con FSB a 800 MHz. D'altra parte le applicazioni in grado
di mettere in crisi un computer basato su Pentium 4 2,8 GHz FSB 533 e con 512
MB di memoria sono i videogiochi e l'editing video.

La capacità di elaborazione offerta dalla nostra configurazione è
più che abbondante per la navigazione in Internet, adeguata per la riproduzione
di film in DVD e l'esecuzione di programmi aziendali (fogli elettronici,
elaboratori di testo), sufficiente per i videogiochi purché non si esageri
nella risoluzione e qualità grafica delle scene.

La seconda limitazione è l'assenza del supporto per Serial ATA,
la cui importanza è limitata nei computer per Internet in quanto le maggiori
prestazioni rispetto al controller EIDE non sono sfruttate. Non c'è
da temere per quanto riguarda la disponibilità di dischi EIDE che verrà
garantita ancora per numerosi anni per fornire i pezzi di ricambio o aumentare
la capacità di memorizzazione delle centinaia di milioni di PC dotati
di questa interfaccia.

I due zoccoli per la memoria di sistema sono occupati dai due moduli da 256
MB ciascuno, se si vuole espanderla vanno rimossi e sostituiti con moduli di
maggiore capacità. I 120 GB del disco fisso sono una polizza di assicurazione
contro l'esaurimento precoce dello spazio per i programmi scaricati dalla
rete Internet.

Il meglio consigliato da PC Open (giugno 2004)
Scheda madre: Sapphire Axion
Chipset: ATI 9100IGP
Processore: Pentium 4 2.8 GHz FSB 533
RAM: 512 MB DDR 400
Hard disk: Samsung SP8004H 80 GB ATA 7.200 RPM
Sezione video: Radeon 9100 integrata
Sezione audio: integrata
Unità ottica: Combo Samsung SM-352
Altoparlanti: Sound Blaster SBS250
Modem: Winmodem 56K
Scheda rete: Fast Ethernet integrata
Prezzo indicativo: 750 euro (escluso monitor)

Il meglio consigliato da PC Open (novembre 2004)
Scheda madre: Sapphire Axion
Chipset: ATI 9100IGP
Processore: Pentium 4 2.8 GHz FSB 533
RAM: 512 MB DDR 400
Hard disk: Samsung SP8004H 80 GB ATA 7.200 RPM
Sezione video: Radeon 9100 integrata
Sezione audio: integrata
Unità ottica: Combo Samsung SM-352
Altoparlanti: Sound Blaster SBS250
Modem: Winmodem 56K
Scheda rete: Fast Ethernet integrata
Prezzo indicativo: 715 euro (escluso monitor)

COMMENTO AI TEST
Il Sam@ra di Elettrodata non ha rivali nel test SYSmark 2004. Processore e piattaforma
di ultima generazione lasciano distanti abbondantemente la configurazione di
CHL e la nostra. Il SYSmark è un test che non fa uso di grafica 3D e
la grafica integrata del chipset 915G è più che sufficiente per
gestire al meglio le applicazioni del test.

Netto il vantaggio anche nel PCMark 04. Nel test di memoria, il doppio canale
di memoria e il bus del processore funzionante a 800 MHz non lasciano scampo.
La situazione si ripete nel test del disco fisso, dove il già di per
sé veloce Maxtor sfrutta il valido aiuto dall'efficienza dell'architettura
e dalle superiori prestazioni della CPU. Il podio più basso nella gara
delle prestazioni spetta al computer di CHL. Sempron è la meno potente
delle tre CPU proposte. Il riscatto è nei videogiochi, dove l'equilibro
del PC di CHL permette di raggiungere un numero più elevato di frame
per secondo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here