Il Parc di Xerox prova a camminare con le sue gambe

Nel Palo Alto Research Center, creato nel 1970 dalla società statunitense, hanno visto la luce numerose invenzioni tecnologiche come il pc e le stampanti laser

Dal prossimo mese di gennaio il Palo Alto
Research Center di Xerox diventerà a tutti gli effetti uno spin off della
società statunitense. Già alla ricerca di nuovi investitori per la nuova
sussidiaria, Xerox ha nel frattempo promosso Mark Bernstein nuovo direttore del
Parc al posto di Michael Paige, ed è alla ricerca di un Ceo per la neo
costituita.
Creato nel 1970 per sviluppare nuove tecnologie il
Centro - cui si devono invenzioni quali personal computer,
display, stampanti laser, ethernet, programmazione object oriented e altro
ancora - ha risentito della crisi finanziaria che ha investito Xerox in
quest'ultimi anni.
Una volta indipendente la nuova società continuerà a
mantenere l'attuale denominazione alla quale però non sarà più affiancato il
nome di Xerox. A seguito dell'intervento che ha portato a una riduzione del
personale di circa 40 unità, nel Parc lavoreranno 230 dipendenti, tra
ricercatori e personale amministrativo.
Mentre l'impegno finanziario di Xerox
- che ogni anno elargisce circa 70 milioni di dollari nelle casse
del Centro - rimarrà tale anche dopo lo spin off, l'entità della sua
partecipazione azionaria anche dopo la separazione non è ancora stata
definita.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here