Il Pad in azienda? Sì. ma comprato dal dipendente

Esplosiva, anche per Gartner, sarà la crescita del comparto dei Pad o media tablet. Ma nelle imprese enteranno con acquisti spontanei.

La scorsa settimana avevamo anticipato i dati e le valutazioni di Canalys in merito allo sviluppo del mercato dei Pad, o media tablet che dir si voglia, nell'area Emea, entro il 2014.
Cifre importanti, che vengono in qualche misura confermate anche da Gartner, che delinea le prospettive di sviluppo del comparto nei prossimi tre anni su scala mondiale.

Secondo la società di analisi, già il prossimo anno si potrà parlare di 54,8 milioni di unità vendute, con una crescita del 181% rispetto ai 19,5 milioni di fine 2010, mentre nel 2014 il totale dovrebbe superare senza problemi i 208 milioni di pezzi.

Tutto questo, naturalmente, avrà un prezzo.
E il primo, secondo Gartner, sarà una forma di cannibalizzazione verso altre tipologie di dispositivi, a partire dagli e-reader, passando per i media player e alcuni dispositivi per il gaming.
A farne le spese, più che mai, sarà il comparto dei mininotebook, destinato a essere messo in crisi quando il prezzo dei nuovi device scenderà, inevitabilmente, al di sotto dei 300 dollari: soglia raggiungibile non prima di due anni.

Non dovrebbero esserci, se non in misura marginale, effetti collaterali sul mercato dei notebook di fascia bassa, né su quello degli smart phone, a meno che l'utente non opti per un media tablet da 7 pollici: in quel caso potrebbe essere difficile giustificare una dotazione ridondante e la scelta potrebbe ricadere su un telefono di fascia entry, da abbinare al Pad.

Per quanto riguarda la diffusione geografica, ancora nel 2010 la parte del leone spetta agli Stati Uniti, che da soli coprono il 61% del mercato: secondo Gartner, tuttavia, nell'arco dei prossimi due anni la distribuzione sarà più equilibrata e il peso specifico degli Stati Uniti scenderà al 43% del mercato globale.

Interessante è lo sviluppo che Gartner vede per i tablet nel mondo delle imprese.
Nelle aziende si tenderà a preferire i form factor con display da 10 pollici, da utilizzare come mobile companion complementare al notebook tradizionale, da utilizzare in mobilità per avere facile e veloce accesso a email, calendario, presentazioni in PowerPoint e applicazioni residenti su Web.
Tuttavia, e questo sarà forse il fenomeno più curioso da osservare, se è vero che i Pad verranno utilizzati all'interno delle infrastrutture aziendali, sarà molto probabile che il loro acquisto non sarà fatto dai dipartimenti It, i quali tenderanno a mantenere dotazioni di tipo tradizionale, fornendo ai loro dipendenti la classica abbinata notebook + smartphone. Saranno i dipendenti stessi, convinti dal form factor e dalla facilità d'uso, ad acquistare il terzo dispositivo, chiedendone poi l'integrazione nell'infrastruttura It aziendale.

Sarà proprio questa coesistenza di utilizzo personale e di utilizzo lavorativo che porterà i carrier a giocare un ruolo chiave nella promozione commerciale dei nuovi device. Toccherà a loro sviluppare formule promozionali e di abbonamento che daranno il vero la alla nuova onda.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here