Il mondo della Bi secondo MicroStrategy

MicroStrategy 7i è una piattaforma che offre reporting, accesso e distribuzione delle informazioni sulla base dei diversi profili definiti dall’organigramma aziendale. Garantita la gestione centralizzata dei dati.

9 luglio 2003 Le applicazioni di Bi realizzate da MicroStrategy sono utilizzate da aziende appartenenti a tutti i settori merceologici. Soluzioni di successo si riscontrano nel retail (Best Buy, Foot locker), nella finanza (Jp Morgan Chase), nel farmaceutico (Novartis, Aventis), nelle telecomunicazioni (Vodafone, At&T), nel manifatturiero (Honda, Michelin), nei beni di consumo (Revlon, Avon), nella Pubblica amministrazione.
“I nostri clienti sono soprattutto società di grandi e medie dimensioni, che si avvalgono della nostra piattaforma per gestire elevati volumi di dati e compiere analisi di diversa natura - ha tenuto a precisare Jeffrey Bedell, Vice President e chief technology officer di MicroStrategy -. Si tratta, in particolare, di analisi delle vendite e degli approvvigionamenti, analisi finanziarie, analisi di panificazione delle attività di marketing, analisi per la gestione della supply-chain” .

Gartner Group sostiene che, con volumi di dati archiviati che raddoppiano ogni anno, database con dimensioni di multiterabyte che oggi sono una realtà saranno ben presto sostituiti da quelli in grado di immagazzinare petabyte di dati. Aziende che attualmente dispongono di 50 gigabyte di dati, ne conteranno 250 nei prossimi tre anni, mentre quelle che adesso ne hanno 100 arriveranno allo stesso ammontare in due anni.

Il software MicroStrategy è in grado di gestire database con una dimensione media di 300 gigabyte. Un aspetto interessante è che questa mole di dati può essere gestita direttamente sul Web. “È importante osservare - sottolinea Bedell - che le soluzioni su Web consentono di ridurre i costi di implementazione e di manutenzione con un fattore 20 a 1”.
Ma la società non esclude tra i suoi potenziali clienti aziende di dimensioni più ridotte: infatti, la piattaforma presenta caratteristiche di grande scalabilità e offre la possibilità di aggiungere applicazioni all'infrastruttura standard per garantire la flessibilità e l'adattabilità necessarie per soddisfare le continue esigenze di medie realtà in espansione. “MicroStrategy 7i rappresenta l'architettura di Bi della terza generazione - ha chiarito il manager -. Sono stati scritti 5 milioni di righe di codice, sono stati impiegati 1.400 anni/uomo per lo sviluppo e 4.800 anni/uomo per il perfezionamento, per arrivare ad avere una piattaforma di Bi integrata in grado di rispondere ai molteplici bisogni di numerosi utenti”. Bisogni che Microstrategy ha strutturato in cinque tipologie: Statistics & Data Mining, Ad-hoc Query & Analysis, Cube Analysis, Enterprise Reporting, Report Delivering & Alerting. Analisi sofisticate e di natura previsionale, tipiche del modulo Statistics & Data Mining, interrogazioni ad hoc ai database con funzionalità di drill down offerte dall'Ad-hoc Query & Analysis sono riservate agli utenti denominati “information worker”. I business manager sono gli utenti del Cube Analysis (funzionalità Olap per un dataset di dati rappresentanti un cubo), mentre i professional worker e una più vasta gamma di utenti usufruiscono delle caratteristiche offerte dall'Enterprise Reporting (multireport scorecard e dashboard) e dal Report Delivering & Alerting.

Il fatto che l'analisi, il reporting e la distribuzione delle informazioni siano presenti in un'unica piattaforma permette una gestione centralizzata dei dati. Inoltre, è possibile personalizzare la distribuzione delle informazioni attraverso la creazione di diversi livelli di accesso corrispondenti ai livelli manageriali dell'organizzazione aziendale, offrendo, quindi, vantaggi in termini di sicurezza.

“Microstrategy continua a investire per perfezionare ulteriormente la sua offerta - ha concluso Bedell -. Lo dimostrano i due nuovi moduli della versione 7.2.3, quello delle risorse umane con più di 50 report realizzabili e quello delle vendite e della distribuzione con la possibilità di costruire più di 70 report. La nuova funzionalità Gutenberg, che aggiunge ulteriori opzioni per la creazione di report, rappresenta un altro esempio di come si sta muovendo Microstrategy nel mondo degli utenti della Bi”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here