Il mercato è in crisi? Le Venture Capital diversificano gli investimenti

L’andamento degli investimenti nell’ambito delle nuove tecnologie sembra essersi stabilizzato. Adesso le Venture Capital dovranno guardarsi in giro per scovare nuovi segmenti su cui focalizzare i propri investimenti

Per la prima volta dall'inizio dell'anno le società di Venture Capital si
aspettano una certa stabilità negli investimenti in nuove tecnologie. Questo
dovrebbe portare le stesse a rivolgere la propria attenzione a nuovi segmenti
profittevoli di mercato, non per forza di cose appartenenti alla Internet
Economy.
Nel secondo trimestre di quest'anno
l'impegno delle Vc in questo settore sarebbe infatti sceso oltre i 65 punti
percentuali rispetto allo stesso periodo di un anno fa.
Di questo
passo, sembra che numerosi attori abbiano palesato il possibile fallimento di
almeno un terzo delle Venture Capital esistenti nel panorama odierno.
Allo
stesso tempo però il susseguirsi di fallimenti, soprattutto di dot-com e start-up dell'e-commerce - che hanno costellato lo scenario di quest'ultima metà
dell'anno - lascerebbe intendere che proprio adesso potrebbe essere il momento
giusto per investire.
Il peggio sembra infatti essere passato. L'importante è che chi decide di farlo
non si aspetti di veder rientrare dopo 12-18 mesi il proprio investimento.


La pazienza, in questo come in molti
altri casi, diventa una vera e propria virtù. Mentre appare chiaro che
in questa seconda fase della New Economy non bastano più idee
brillanti per trasformare un sogno in un business vincente.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here