Il mainframe ha a che fare con il cloud

Tant’è che Ibm e Politecnico puntano a formare in due anni nuovi specialisti ad hoc per lavorare sulle aziende italiane.

Il Politecnico di Milano ha organizzato con Ibm un master universitario per 16 giovani laureati in discipline tecnico-scientifiche avente come oggetto: “Sistemi centralizzati per il Cloud Computing”.
L'iniziativa è realizzata in collaborazione con Assolombarda e Cefriel e vede la partecipazione di altre aziende It.

Il master è incentrato sul mainframe come architettura strategica per le imprese che intendono avviare progetti innovativi e che scelgono il cloud computing per trarre vantaggi in termini di efficienza, ottimizzazione delle risorse e riduzione dei costi, ossia caratteristiche insite nell'architettura del sistema zEnterprise.

La struttura didattica prevede 400 ore di formazione nell'arco di 24 mesi, tenute da docenti del Politecnico di Milano nella sede dell'ateneo.
Alla fine sarà sviluppato un progetto su temi concordati con Ibm, che assegnerà un tutor per seguire e facilitare la formazione di ogni studente per tutto il periodo.

Con un contratto di alto apprendistato il master punta a inserire i candidati nei team Ibm nelle diverse organizzazioni aziendali impegnate a sviluppare soluzioni e progetti di cloud computing.

Ibm ha già ricevuto più di 300 candidature e ha iniziato i colloqui individuali. Le selezioni andranno avanti fino a fine luglio e il 15 settembre i giovani selezionati inizieranno a seguire i corsi al Politecnico.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here