Il Lazio stanzia 54 milioni per le Pmi

I fopndi finanzieranno l’innovazione, internazionalizzazione, assistenza tecnica, settore fieristico e distretti

“È un nuovo importante impulso alla competitività delle nostre imprese che testimonia, in un momento di particolare congiuntura, l’impegno deciso e concreto della Giunta Marrazzo per la tenuta e lo sviluppo del sistema produttivo laziale”. Così l’assessore alla Piccola e media impresa, commercio e artigianato Francesco De Angelis ha commentato l’approvazione, da parte della Giunta, del fondo unico regionale per lo sviluppo economico e per le attività produttive.


“Con questo provvedimento – ha aggiunto l’assessore – la Regione impegna ben 54 milioni e 400 mila euro per finanziare interventi rivolti agli investimenti delle imprese in diversi campi. Dall’innovazione all’internazionalizzazione, dall’artigianato alla cooperazione, dall’assistenza tecnica alle imprese alla promozione del settore fieristico, dai distretti industriali al commercio".


In particolare, 6 milioni di euro sono destinati ad ampliare il plafond del bando per l’internazionalizzazione delle Pmi, allo scopo di ammettere a finanziamento oltre settanta progetti all’estero, che complessivamente coinvolgono 320 aziende laziali, per un investimento complessivo da parte delle imprese di oltre 32 milioni di euro. Per l’innovazione tecnologica delle imprese, la tutela ambientale e la sicurezza nei luoghi di lavoro, lo stanziamento è di 10 milioni di euro, utilizzati per finanziare progetti imprenditoriali in relazione alla Legge 598 del 1994. Altri 10 milioni di euro sono destinati a finanziare i progetti delle imprese artigiane, mentre sono previsti circa 4 milioni per aprire un nuovo bando a favore delle cooperative. Altri interventi finanziari sono previsti per i consorzi turistico-alberghieri e agroalimentari, per il commercio, i servizi tecnici a favore delle imprese, il potenziamento dei confidi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here