Il lavoro in mobilità diventa una semplice realtà

Semplicità d’uso e affidabilità dei servizi sono le due prerogative per rendere il lavoro in mobilità non più un lusso per pochi ma una modalità di lavoro accessibile a tutti.

Pur non essendo ancora la consuetudine, lavorare in mobilità con l’utilizzo di telefoni cellulari, smartphone e computer portatili sta diventando sempre più sofisticato, anche se spesso gli utenti lamentano una situazione disomogenea per quanto riguarda strumenti e soluzioni per la mobilità. L’impegno dei fornitori specializzati si sta, pertanto, focalizzando sulla creazione di un ambiente tecnologico uniforme, volto ad estendere i vantaggi del lavoro in mobilità ad un numero sempre più ampio di organizzazioni.

Da una recente analisi condotta da Esure è emerso che i pendolari portano con loro ogni giorno dispositivi per un valore di oltre 3.000 euro fra telefoni, lettori MP3, computer portatili e console di giochi. Le persone hanno bisogno di tenersi in contatto e non bastano più le funzionalità base, ma è diventato necessario essere in grado, in qualsiasi momento, di telefonare, mandare sms, navigare su Internet e inviare email. Questo trend spiega la crescente popolarità di Blackberry e iPhone.

Il lavoro in mobilità si sta gradualmente trasformando in bisogno di onnipresenza. Tempo fa essere reperibile anche fuori ufficio o lavorare in qualsiasi posto era un lusso riservato ai manager. Oggi, invece, l’essere raggiungibili 24 ore su 24 è diventato un desiderio comune realizzabile da tutti. Sotto molti punti di vista è diventato uno stile di vita, oltre che una scelta professionale. La gente ha un forte bisogno di tenersi in contatto, sia per lavoro che per interesse personale, e vuole poter utilizzare email o sms, scambiarsi documenti e ricevere telefonate, pubblicare una notizia su Twitter o stare in contatto con gli amici su Facebook.

Naturalmente è anche interesse delle imprese promuovere la possibilità di accedere al lavoro in mobilità quale innovazione per lo staff. Dotati degli strumenti giusti, i dipendenti riescono a lavorare ovunque e fornire all’azienda un valore aggiunto rispetto a chi è costretto in ufficio, ottenendo anche maggiori soddisfazioni dal lavoro. In questo modo è inoltre possibile prendere decisioni per conto proprio dovunque ci si trovi, oltre che gestire progetti a distanza. Un altro vantaggio del lavoro in mobilità si traduce nella possibilità di andare personalmente da clienti e prospect, portando con sè tutto il necessario per la riunione ma riuscendo al contempo ad evitare periodi di improduttività rispetto agli impegni quotidiani, grazie alla possibilità di continuare a lavorare durante gli spostamenti ed in ogni caso ovunque ed in qualunque modo se ne presenti un’occasione.

Si tratta dunque di un business dove la domanda è in crescita ed è probabile che continui ad aumentare tanto da indurre gli IT manager a preoccuparsi che la nuova forza lavoro in mobilità operi in modo sicuro ed efficiente, non solo dotandola di sistemi hardware più innovativi, ma anche fornendo un’infrastruttura robusta, resiliente e affidabile in grado di supportarli.

Risulta, tuttavia, molto più difficile controllare e monitorare una grande quantità di dispositivi sia mobili che non, rispetto a un ufficio pieno di stazioni di lavoro che utilizzano lo stesso software e connesse a una rete totalmente sicura. A questo problema degli IT manager se ne aggiungono spesso altri. Il processo di fatturazione può diventare impegnativo quando l’azienda dispone di numerosi dispositivi e personale mobile. Uno dei rischi è legato all’utilizzo del roaming su reti 3G. Gli stessi utilizzatori sperimentano servizi poco affidabili quando sono fuori sede. La tecnologia WiFi è ancora lontana dall’essere disponibile ovunque e utilizzare sempre la rete 3G diventa costoso.

Tuttavia i tempi sono maturi perché il lavoro in mobilità diventi semplice da adottare e da mantenere, con costi paragonabili a quelli di un’attività svolta in ufficio. I clienti si rivolgono ad Easynet per consentire ai propri dipendenti di svolgere l‘attività da casa. Ciò significa un pacchetto affidabile in grado di offrire costi prevedibili ogni mese, incluse le spese relative a telefonia e trasmissione dati. Il sistema proposto da Easynet è stato studiato per fornire agli utenti il massimo della libertà e del controllo, proteggendoli allo stesso tempo da minacce alla rete.

L’utente può utilizzare, ad esempio, il suo account personale ma è automaticamente protetto da VPN e firewall aziendali ogni volta che si connette alla rete, mantenendo gli stessi livelli di protezione delle postazioni in ufficio. L’accesso alle tradizionali applicazioni risulta semplice grazie all’utilizzo di un portale.

Inoltre, l’IT manager mantiene la piena visibilità dell’utilizzo attraverso un portale clienti in modo da evitare cattive sorprese. L’offerta Easynet è completamente gestita e supportata 24/7, per non creare problemi al reparto IT che può quindi concentrarsi sulle strategie informatiche. Tale visibilità si traduce poi in analisi dei modelli di utilizzo, utile ai manager per fornire e gestire la forza lavoro mobile in modo più efficiente.

L’obiettivo di Easynet è fornire agli utenti soluzioni senza problemi, che includano il servizio di roaming, il trasferimento illimitato di dati e la tecnologia Wi Fi disponibile in un certo numero di aeroporti, hotel, zone di particolare passaggio. Vogliamo che il lavoro in mobilità diventi semplice e affidabile quanto quello in ufficio.

Per il futuro ci aspettiamo che i clienti diventino sempre più esigenti. Ciò significa, ad esempio, che si orientino sempre di più verso i dispositivi mobili per compiere qualsiasi tipo di attività oggi realizzata in ufficio. Non sarà importante chi fornisce il servizio, basta che tutto funzioni e il supporto sia impeccabile, in modo che la rete diventi un servizio gestito da una forza lavoro non visibile. Inoltre, saranno richieste sempre più funzionalità sofisticate che rendano attuabile il lavoro in mobilità, come la videoconferenza. Quando chi lavora sarà in grado di stare seduto in aeroporto e svolgere le stesse attività che farebbe in ufficio, significa che la mobilità sarà diventata realtà.

 


*Koen Vanpraet è Global Sales & Marketing Director di Easynet Global Services

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here