Il green software di NessPro passa dal canale

La società al lavoro per costituire una rete di partner ai quali affidare il presidio di clienti di dimensioni più contenute rispetto a quelli indirizzati nel suo portafoglio attuale.

Non c'è solo l'espansione verso nuove aree di business per NessPro. Per la società, il 2011 si caratterizzerà anche con l'apertura di un canale di terze parti che dovrebbe consentirle di ampliare il proprio raggio d'azione oltre il gruppo delle 250 aziende che già costituiscono il suo portafoglio clienti.

"Completato il processo di riorganizzazone della nostra struttura - spiega Giuseppe Verrini, da qualche giorno nominato amministratore delegato della società -, con la chiusura della sede di Genova e il trasferimento del finance a Milano, abbiamo pensato fosse il momento di ampliare il nostro mercato, portando alcune delle tecnologie più semplici tra quelle che abbiamo a portafoglio verso una clientela più ampia. E per farlo abbiamo bisogno del supporto di alcuni partner commerciali".

L'idea è quella di costituire una rete composta da circa una quindicina di partner, possibilmente presenti su alcuni segmenti verticali di mercato, quali Pa e Pubblica Amministrazione, o con un know acquisito in aree specifiche quali il print management.

"In questo momento ci sono circa otto partner che hanno intrapreso il percorso di certificazione. Abbiamo inoltre nominato al nostro interno un manager al quale affidare la responsabilità delle attività sul canale, nella persona di Gianni Locatelli".

Verso il canale sono indirizzate in modo specifico le attività nell'ambito del green software e dell'ottimizzazione, che risultano interessanti e accessbili anche ad aziende di dimensioni più contenute.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here