Il dominio .eu ha sfondato nel retail

Secondo un rapporto Eurid la maggior parte dei siti registrati con il .eu è utilizzata a fini commerciali.

Una recente analisi di Eurid sul contenuto dei siti Web rivela che in media il 26,5% è utilizzato a fini commerciali.
La media è superata da quelli registrati con il .eu: 31,4%.

Sono risultati che spingono il direttore generale di Eurid, Marc Van Wesemael, a sostenere che le aziende nell'Unione europea stanno “sistematicamente scegliendo il .eu, avendo capito che in molti paesi è la scelta ideale per il commercio grazie alla sua dimensione transfrontaliera”.

I risultati si basano su un'analisi manuale di 50.000 siti Web registrati in 11 domini di primo livello: le estensioni .biz, .com, .eu, .info, .mobi, .net, .org e .pro e tre Top Level Domain (Tld) nazionali europei.

I siti web sono stati classificati in otto categorie, fra cui aziende, community, pay-per-click (Ppc), holding page, istituzionali.

L'analisi ha rivelato che i Tld generici che sono stati lanciati sul mercato anni fa hanno ancora profili d'uso specifici: il .org, ad esempio, si caratterizza per un numero elevato di siti web per community.

Il rapporto “Website usage trends among top-level domains” è disponibile qua.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here