Il Destiny di Novell

Trapelano le prime indiscrezioni sulla roadmap dei prossimi 18 mesi relative al progetto Destiny, suite di applicativi dedicata ai servizi Web e di directory.

Novell ha rilasciato le prime dichiarazioni sulla roadmap relativa alla nuova generazione di applicativi e servizi di rete. Si tratta, in particolare, di Universal Description, Discovery e Integration (UDDI), server per servizi Web.
La roadmap del progetto Destiny include numerosi aggiornamenti chiave, in aggiunta alla proposta di Novell, che saranno rilasciati nei prossimi 18 mesi. Le novità riguardano diverse aree: dai servizi web agli indirizzi dinamici alle infrastrutture intelligenti.

Il primo prodotto, il Novell UDDI server, è in uscita prevista alla fine di quest'anno. Costruito sulla base di Novell eDirectory comprenderà inoltre le funzionalità di identità sicura e una migliore gestione degli accessi.
Nel progetto Destiny rientrano anche le funzionalità di Web services ereditate a seguito della acquisizione da parte di Novell di SiverStream, azienda specializzata proprio nella realizzazione di questo tipo di servizi.

Chris Stone, vicepresidente di Novell, ha dichiarato che la visione della società americana relativamente agli applicativi per i servizi di directory è decisamente originale. Il nuovo progetto elimina molte complessità e risolve il problema delle identità, dell'interoperabilità e quelli di sicurezza negli ambienti attuali e futuri.

Il progetto Destiny è decisamente strategico per Novell che punta a una leadership assoluta nel mercato degli applicativi e dei servizi di rete. Il vicepresidente ha dichiarato, inoltre, che è il progetto più significativo dal lancio di eDirectory nel 1999.

Il prossimo anno verranno integrate le funzionalità di supporto nativo per l'XML e per il Simple Object Access Protocol, alla fine dell'anno è prevista l'uscita di Saturn, nome in codice della applicazione per la gestione degli accessi e delle identità.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome