Il Crm spinge gli investimenti It aziendali

La ragione per cui una azienda investe oggi in infrastrutture di Information technology si è spostata dalle necessità del back office e della riduzione dei costi verso l’attenzione nei confronti del cliente, con l’obiettivo della crescita del fatturato …

La ragione per cui una azienda investe oggi in infrastrutture di Information technology si è spostata dalle necessità del back office e della riduzione dei costi verso l'attenzione nei confronti del cliente, con l'obiettivo della crescita del fatturato. La nuova tendenza emerge da un accurato studio condotto dalla Association form information and image management international con Gartner e rilasciato in occasione della conferenza annuale dell'Aiim. L'analisi rivela che in questo momento il segmento più in crescita dell'intero comparto delle applicazioni aziendali è quello del Customer ralationship management (Crm), caratterizzato da un tasso di espansione annua superiore al 25%. Suddiviso in cinque aree di riferimento, il mercato del Crm dovrebbe, secondo Gartner, passare dagli 11 miliardi di dollari dello scorso anno ai 22,5 miliardi del 2004.
Lo studio Gartner Aiim si basa su un migliaio di questionari inviati ad altrettanti utenti di applicazioni Crm sparsi negli Usa, in Europa, nell'America Latina e nelle nazioni del Pacifico. Oltre la metà dei rispondenti opera presso aziende con più di mille addetti e Gartner sottolinea che l'analisi riflette più gli orientamenti delle grandi imprese che quelli del mercato in generale. L'inchiesta ha evidenziato un forte interesse da parte dell'utenza aziendale nei confronti dell'outsourcing di applicazioni presso gli Asp, a patto di garantire la sicurezza dei dati tramite collegamenti protetti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here