Il Crm si fa sempre più caldo per l’arena Pmi

L’ingresso in campo di Microsoft, con il rilascio di Business Solutions Crm 1.2, è un chiaro segno di come le piccole e medie imprese e gli ambienti dipartimentali delle grandi aziende abbiano l’esigenza di strumenti per la gestione dei rapporti con la clientela.

Il mercato del software Crm si prepara a un'accelerazione fortissima, soprattutto presso il target della piccola e media impresa che, finora, è stata restia a implementare questo tipo di soluzioni. Secondo Gartner, il giro d'affari delle applicazioni di governo delle relazioni con la clientela presso le aziende con meno di mille dipendenti passerà dai 741 milioni di dollari del 2002 a circa 966 milioni di dollari nel 2007, facendo registrare un tasso medio annuo di crescita combinata pari al 5,5%. Si tratta di una torta decisamente appetitosa, quindi, che sta attirando un numero consistente di vendor. Non fa eccezione Microsoft, che ha fatto il suo ingresso in questo comparto con Business Solutions Crm 1.2, soluzione pensata per le Pmi e per gli ambienti dipartimentali delle grandi realtà. Ufficialmente pronto dallo scorso dicembre, il software è da circa un mese disponibile anche in Europa. "Il nostro sforzo è tangibile - ha tenuto a sottolineare Davide Viganò, vice direttore generale Business Marketing Organization di Microsoft Italia -, tanto che abbiamo stanziato, per l'anno in corso, investimenti pari a due miliardi di dollari in innovazioni specificamente pensate per questa tipologia di utenza".


L'idea è di riuscire a fornire un Crm integrato e collaborativo, sostengono i manager Microsoft, ovvero che garantisca una profonda integrazione dei componenti di workflow, ma anche analitico, cioè in grado di misurare correttamente lo sforzo di vendita richiesto all'azienda. Nello sviluppo della soluzione si è puntato alla compenetrazione cross funzionale del Crm con le soluzioni Erp, di intelligenza diffusa e di Supply chain management già utilizzate in azienda. "Secondo Idc e Amr Research - ha precisato Viganò - quello del Crm è un mercato decisamente interessante, con proiezioni sul fatturato mondiale che oscillano, da qui al 2008, dai 9,9 ai 15 miliardi di dollari e un tasso di crescita media annua pari a circa il 10%". Non va dimenticato che il 90% circa delle aziende nel mondo non si è ancora dotato di una soluzione di Customer relationship management. "Si tratta - ha spiegato Silvio Cavaleri, direttore marketing di Microsoft Business Solutions - della prima applicazione basata su schemi Xml nativi e su .Net Framework. L'accesso ai dati è previsto in modalità on e offline, con opzioni di sincronizzazione immediata, non appena il client ha la possibilità di ricollegarsi alla rete aziendale".

Il modello di licenza


L'applicazione è venduta suddivisa in due licenze (Server e Client) anche se è tutta installata sul server ed è accessibile al client via browser o da Outlook. Due le versioni disponibili: Standard, che mette a disposizione degli utenti funzionalità di reporting, controllo dei contatti, incident management, e Professional che, in più, include funzionalità per il catalogo prodotti online e il monitoraggio della concorrenza, oltre a garantire una migliore gestione del workflow. Due anche i moduli disponibili, acquistabili separatamente o sotto forma di suite. Il primo, per la gestione delle vendite, permette di tenere sotto controllo i lead e i prospect, le opportunità, i contatti, gli agenti e di verificare le trattative in corso. Il secondo è, invece, orientato al servizio clienti e permette di monitorare costantemente le richieste e le esigenze manifestate dagli utenti già acquisiti, con funzionalità di incident management che presidiano tutta la vicenda del cliente, dalla formulazione del problema fino alla sua risoluzione.


Il prezzo è piuttosto contenuto, per venire incontro alle esigenze del target di riferimento. Ad esempio, una configurazione che prevede il modulo vendite e la dotazione di 5 licenze Standard è accessibile al prezzo di 4mila euro. Lo stesso modulo in abbinamento a 20 Professional è venduto a 23mila euro. La suite completa concessa in licenza a 20 utenti Professional costa 23mila euro mentre la stessa concessa a 160 arriva a 280mila euro. In fase di lancio, fino al 30 giugno, sono previste promozioni per gli utenti di Small Business Server.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here