Il cloud privato su Windows convince a Berlino

Microsoft lancia Hyper-V Cloud, insieme di programmi e servizi per creare nuvole private su Windows Server.

Dal TechEd Europe 2010, che Microsoft ha tenuto a Berlino la scorsa settimana, è emerso che Dell, Fujitsu, Hitachi, Hp, Ibm, Nec supporteranno la proposta Hyper-V Cloud per fornire infrastrutture e servizi già convalidati capaci di implementare cloud privati in tempi i rapidi.

Esigenza dettata dal mercato: molti utenti si dicono interessati ai vantaggi del cloud, (rapidità di distribuzione, elevata flessibilità e minori costi) ma vogliono avere pieno controllo su aspetti quali l'infrastruttura fisica e i criteri di sicurezza, ha detto Brad Anderson, Corporate Vice President della Divisione Management and Security di Microsoft.

E le nuove offerte Microsoft in ambito cloud privato rispondono proprio a questa esigenza a livello di infrastruttura, fornendo allo stesso tempo un chiaro percorso di migrazione ai servizi cloud a livello di piattaforma.

Windows Server 2008 R2 è già in grado di dare funzionalità complete di virtualizzazione e gestione attraverso Windows Server 2008 R2 Hyper-V. Queste tecnologie, insieme a Microsoft System Center, forniscono i componenti per implementare cloud privati.

Complessivamente, la piattaforma Microsoft gode della disponibilità generale del portale self-service System Center Virtual Machine Manager 2.0, che consente ai clienti di recuperare, allocare, utilizzare e gestire le risorse del computer, di rete e di archiviazione, cioè i componenti critici per una piattaforma cloud privata, mentre Forefront Endpoint Protection 2010, basata su System Center Configuration Manager, serve a unificare la gestione e la protezione di desktop e server.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here