Il backup enterprise per Quantum deve andare veloce

La società presenta il sistema Dxi8500, nelle versioni da 20 a 200 Tb, in grado di garantire una velocità di trasferimento pari a 6,4 Tb/ora.

Quantum rivede l'offerta dei propri sistemi di backup annunciando il DXi8500, un'unità Vtl (Virtuale Tape Library) di deduplicazione che secondo quanto comunicato è in grado di garantire una velocità di 6,4 TB all'ora, tre volte le perfomance del DXi7500 (il prodotto a listino che verrà appunto sostituito dal DXi8500).

La nuova soluzione può scalare da 20 a 200 TB e supporta Raid 6, drive Sas, Fibre Channel da 8 Gbps e connettività Ethernet a 10 Gigabit.

Si tratta attualmente della soluzione più veloce sul mercato” sottolinea Gabriel Chaher, Vp International Marketing. Che spiega come questi risultati siano stati raggiunti sia attraverso l'uso di nuove tecnologie, (in primis processori Nehalem a 6 core più veloci e dischi Sas da 15.000 Rpm), sia grazie a nuove modalità di gestione dei dati.

In particolare, Quantum ha cambiato il modo in cui indicizza i metadati, andando a ricercare le eventuali ridondanze direttamente sui dischi. Segmenti di dati, infatti, vengono memorizzati sui drive Sas e lì processati per la deduplicazione, evitando le operazioni di I/O. Il che si traduce alla fine in una maggiore velocità complessiva. In base ai dati comunicati da Quantum, questa tecnologia di deduplicazione consente di ridurre i requisiti tipici di banda e disco del 90%.

Il diretto concorrente di questa soluzione enterprise è il Dd8800 di EMC/Data Domain. Da quando EMC ha comprato Data Domain, è di fatta terminata la partnership Oem che consentiva a EMC di vendere il software di deduplicazione di Quantum e le due aziende adesso competono sul mercato dello storage.

Il DXi8500 supporta simultaneamente Vtl, Nas, Ost (OpenStorage) ed è in grado di scrivere i dati direttamente su nastro, senza passare dal server di backup. “Il tape continua a essere usato nelle aziende - continua Chaher  - soprattutto quelle di grandi dimensioni, per cui è importante che l'operazione di trasferimento su nastro sia integrata all'interno della procedura di backup, assicurando un catalogo sincronizzato fra dischi e nastri”.

Tipici clienti di una soluzione di questo genere sono le banche, le società di telecomunicazioni, le grandi assicurazioni, insomma le organizzazione che devono gestire in sicurezza una grandissima quantità di dati.

Il DXi8500 sarà disponibile da metà novembre attraverso i partner di canale (in Italia è recente l'accordo con Icos) e Quantum stessa.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome