Il 2007 anno di consacrazione delle memorie DDR2

Guida alla scelta dei principali banchi di memoria.

Novembre 2006 Con il termine RAM (Random Access Memory) si intende
il supporto di memoria sul quale la CPU scrive e legge i dati utilizzati più
frequentemente; la scrittura avviene con un accesso casuale, senza seguire un
ordine prestabilito, in questa maniera, viene velocizzato il processo. La memoria
RAM può anche essere descritta come una estensione della cache del processore,
all'interno della quale vengono quindi scritte le istruzioni e i dati
utili per l'esecuzione di operazioni.
Uno degli aspetti più importanti da valutare durante l'acquisto
della memoria RAM deve essere non solo la capienza (espressa in MB) ma anche
la velocità; è proprio da questa, infatti, che saranno parzialmente
determinate anche le prestazioni della CPU.

Le memorie DDR2 che analizzeremo in questa panoramica vennero introdotte sul
mercato con l'avvento del chipset i915 di Intel (circa 2 anni fa) mentre
la “rivale” AMD ha ufficializzato il supporto di tali memorie solo
prima dell'estate con il lancio del nuovo socket AM2. Ad oggi quindi non
sono più prodotte piattaforme sviluppate per le memorie DDR anche se
continuano a rappresentare la fetta più importante del mercato; le previsioni
indicano il 2007 come l'anno di affermazione della tecnologia DDR2.

L'osservatorio di questo mese si propone di fornire ai lettori tutti
gli strumenti necessari per valutare al meglio le soluzioni presenti sul mercato
e, con l'aiuto dei test eseguiti nel nostro laboratorio, anche di percepire
le differenze tra le molteplici soluzioni DDR2, passando dalla fascia “value”
a quella “enthusiast”.
La tabella qui sotto riassume tutti i principali standard con cui è possibile
reperire le memorie DDR2 sul mercato: è bene ricordare che prima di acquistare
dei banchi RAM, è importante controllare che la propria scheda madre
supporti quella frequenza. E' possibile, infatti, che il sistema non riconosca
le memorie oppure le faccia funzionare fuori standard, rallentando così
le performance dell'intero sistema.

Banchi di memoria DDR2

Nome modulo Freq. effettiva Nomenclatura Utilizzo
DDR2-1066 533 MHz PC8000 Gamers, overclock
DDR2-888 444 MHz PC7100 Gamers, overclock
DDR2-800 400 MHz PC6400 Sistemi medio-alto livello
DDR2-667 333 MHz PC5300 Sistemi fascia media
DDR2-533 266 MHz PC4200 Sistemi fascia media
DDR2-400 200 MHz PC3200 Sistemi base

Timing
e frequenza del bus

Durante la fase di ottimizzazione delle memorie è possibile lavorare
su due elementi: la frequenza del bus e i timing; entrambi hanno la medesima
importanza, dato che sono direttamente collegati l'uno con l'altro.
Se attraverso il bus passano i dati, è con dei valori di timing più
bassi che velocizziamo l'accesso dei dati nelle memorie.
Molto spesso viene utilizzata la velocità di funzionamento del bus con
la mera funzione di richiamo; non sempre memorie certificate per un funzionamento
a 1066 MHz saranno migliori di altre certificate per 800 MHz; per esempio, due
moduli di memoria da 800 MHz in grado di supportare un timing (tempo di latenza
che intercorre tra la richiesta da parte del controller di memoria e l'arrivo
effettivo dei dati) di 4, risulteranno sicuramente più performanti di
alcuni certificati 1.066 MHz ma con timing di 6.
Durante la fase di acquisto è quindi bene porre attenzione non solo alla
frequenza di funzionamento che spesso fa da richiamo ma anche ai parametri riguardanti
la latenza.

I test di laboratorio

Kingston
Kingston è da
sempre uno dei principali produttori di memorie e offre soluzioni per tutti
i tipi di utilizzi, dall'utente “base” a quello più
avanzato. Per la fase di testing sono pervenuti in laboratorio due modelli appartenenti
alla serie HyperX, conosciuta come la più “performante” della
sua famiglia. Oltre a due moduli KHX8500D2K2 (certificati per la frequenza di
1.066 MHz) da 512 MB ciascuno, per un totale di 1 GB, è stato testato
anche il modello KHX8000D2K2 (certificato per la frequenza di 800 MHz) nel kit
da 2 GB.

Entrambi i modelli sono caratterizzati da prestazioni “velocistiche”
non indifferenti e si sono dimostrate in fase di testing estremamente versatili.
Sia i moduli PC8000 sia quelli PC6400 son prodotti con un dissipatore di colore
blu elettrico: la funzione di questo componente è quella di garantire
un corretto raffreddamento delle memorie durante le situazioni di overclocking.
Il modello fornito nel kit da 1 GB, certificato per la velocità di 1.066
MHz è in grado di lavorare correttamente a tutti i tipi di frequenze:
in questo caso però i timing da impostare saranno 5-5-5-15.
Per spingere queste memorie al massimo, è necessario inoltre aumentare
il voltaggio di funzionamento, da 1,8V a 2,2V: in questa maniera aumenterà
il calore prodotto, ma i dissipatori installati da Kingston garantiranno stabilità
alle memorie.

PNY
Il modello di memorie proposto da PNY è certificato per la frequenza
di 667 MHz; il kit, composto da due moduli da 512 MB ciascuno è caratterizzato
da un dissipatore grigio in alluminio che copre entrambi i lati del PCB.
Questo modello di memorie, rappresenta la soluzione “media” per
tutti gli utenti che vogliono cominciare a “destreggiarsi” nell'overclocking
ma che al medesimo tempo necessitano di tenere il budget contenuto.
Pur non raggiungendo i risultati ottenuti dai modelli fabbricati per un utilizzo
estremo, le memorie di PNY possono essere spinte anche alla frequenza di 800
MHz, aumentando il voltaggio da 1,8V a 2,2V. In questo caso, durante la fase
di overclocking è consigliabile impostare i valori relativi ai timing
al massimo, per poi scendere poco a poco, testando l'effettiva stabilità
del sistema.

Apacer
Anche Apacer ha partecipato al test, fornendo
un kit di memorie DDR2 che potremmo considerare di fascia “medio-alta”,
certificato per il funzionamento alla velocità di 800 MHz, con timing
5-5-5-18. I due moduli, prodotti con due vistosi dissipatori dorati, sono sicuramente
un ottimo elemento di “arredo” del PC, ma poco possono competere
con i modelli forniti da Corsair e Kingston. Questo tipo di memorie, durante
la fase di testing è risultato relativamente poco elastico e, pur alzando
il voltaggio a 2,2V, i timing sono stati abbassati di pochissimo, rischiando
spesso di incappare in una instabilità generale del sistema.

Corsair
La società è molto attiva nel settore delle memorie di fascia
alta, per overclock e gamer avanzati e si presenta con due soluzioni, una destinata
alla fascia extreme ed una per quella value. Oltre alle “blasonate”
XMS2-8500, le prime memorie DDR2 a raggiungere la velocità di 1.066MHz
sono state anche testate la versione value certificata per la velocità
di 667 MHz. Al pari delle soluzioni Kingston, le XMS2-8500, si sono dimostrate
estremamente versatili in ogni ambiente di utilizzo e, nel funzionamento da
533 MHz, riescono ad avere con gli eccellenti timings 3-3-3-10.

Come tutte le soluzioni destinate alla fascia alta del mercato, non possono
mancare i dissipatori su entrambi i lati del PCB, indispensabili nel caso di
funzionamento ad alte frequenze. La soluzione value, invece, composta da due
moduli da 512 MB ciascuno è certificato per il funzionamento alla velocità
di 667 MHz; i moduli sono composti da 8 banchi di memoria da 64 MB l'uno,
tutti posizionati su un unico lato. Durante la fase di testing questo kit si
è dimostrato al di sopra delle aspettative: i due moduli funzionano egregiamente
anche alla velocità di 800 MHz, senza mai rendere il sistema instabile.

S3+
Il kit fornito da S3+ è destinato alla fascia entry level; i due moduli
da 512 MB non presentano dissipatori di alcun tipo, e le memorie son certificate
per la velocità di 667 MHz.
Come nel caso dei moduli Corsair e PNY, innalzando il Voltaggio è possibile
portare le memorie alla frequenza di 800 MHz, senza riscontrare problemi durante
la fase di funzionamento.
I due moduli sono composti da 8 banchi da 64 MB di RAM per ogni lato: dal punto
di vista costruttivo risultano totalmente identiche alla soluzione value proposta
da Corsair e anche i risultati ottenuti in fase di testing confermano questa
somiglianza.

Transcend
I prodotti forniti da Transcend si vanno a posizionare nella fascia entry-level
del mercato: entrambe le soluzioni proposte sono caratterizzate da un prezzo
concorrenziale. Sia il kit certificato per la velocità di 667MHz, sia
quello da 533MHz, sono risultate delle buone soluzioni in grado di fornire il
giusto supporto a tutti gli utenti che non hanno intenzione di ottimizzare le
prestazioni del proprio sistema. I banchi di memoria che compongono il kit certificato
per 533MHz, sono prodotti da Samsung (ed hanno la sigla SEC 543 ZCD5) e sono
risultati instabili nel tentativo di funzionamento fuori standard. Più
elastico è risultato il kit di memorie certificato sviluppato su banchi
di memoria Elpida, anche se i margini di overclock sono risultati comunque molto
limitati.

La fase di testing nei PC Open Labs
La piattaforma utilizzata durante la fase di testing è costituita da
una CPU Intel X6800, affiancata da una scheda madre Intel D975XBX, in grado
di supportare la tecnologia Crossfire di ATI. Per poter valutare al meglio tutte
le memorie provate, PC Open ha utilizzato 3 tipologie di test:

1. Sandra 2007 - che attraverso una valutazione della memoria passante e della
latenza dei moduli, fornisce informazioni che contribuiscono a valutare le reali
capacità delle memorie RAM.

2. F.E.A.R. - Attraverso questo videogioco è stato possibile percepire
il reale cambiamento da un tipo di memorie ad un altro durante il calcolo di
scene e ambienti 3D.

Memoria F.E.A.R (1024x768) F.E.A.R (1024x768 AA 4X AF 16X)
Corsair XMS2-8500 (1 GB) 147 FPS 103 FPS
S3+ PC5300 (1 GB) 144 FPS 100 FPS
Kingston KHX8000D2K2 (2 GB) 149 FPS 106 FPS
Transcend PC4200 (1 GB) 144 FPS 101 FPS

3. Adobe Photoshop - Grazie ad un script opportunamente creato per il
più famoso editor grafico presente sul mercato, PC Open ha registrato
i miglioramenti che i differenti tipi di memorie RAM testate sono in grado di
apportare durante un utilizzo tipico; lo script simula 12 scenari di utilizzo,
dalla semplice conversione RGB all'applicazione di filtri complessi.

Memoria Photoshop CS2 (Texturiser) Photoshop CS2 (Extrude) Photoshop CS2 (Smart Blur)
Corsair XMS2-8500 (1 GB) 1,4 s 36,6 s 32,9 s
S3+ PC5300 (1 GB) 1,4 s 37,4 s 33,5 s
Kingston KHX8000D2K2 (2 GB) 1,0 s 32,4 s 25,4 s
Transcend PC4200 (1 GB) 1,8 s 39,8 s 35,7 s

Per non fornire una infinita mole di dati, PC Open ha selezionato quattro memorie
che rappresentano al meglio quattro categorie differenti: Corsair XMS2, S3+
PC5300, Kingston KHX8000D2K2 e Transcend PC4200.
La tabella in alto evidenzia come la differenza prestazionale tra memorie di
diversa frequenza e uguale capienza sia quasi impercettibile; raddoppiando di
fatto la capienza dei banchi, le prestazioni subiscono un maggiore aumento (fino
al 6%).
L'incremento prestazionale, però non giustifica in questo caso
la sensibile differenza economica.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here