IFA 2017: la smart home secondo Panasonic

All'IFA di Berlino Panasonic ha presentato lo stato dell’arte in fatto di soluzioni energetiche per la casa smart e il settore residenziale in genere.

In fatto di smart home uno dei focus su cui si concentra Panasonic è l’offerta di soluzioni a basso impatto ambientale dedicate all’utente finale.

Nella sezione Smart Energy è esposta la soluzione eco-friendly Aquarea All In One H Generation, la pompa di calore ad alta efficienza di Panasonic. Tale installazione rappresenta l’esempio di un impianto residenziale dedicato al riscaldamento, raffrescamento e alla produzione di acqua calda sanitaria, che utilizza l’aria come fonte di energia rinnovabile.

La serie All in One assicura alte prestazioni anche in presenza di rigide temperature esterne (fino a -20°C), e, grazie al serbatoio in acciaio inossidabile con un elevato grado di isolamento termico, permette un’importante riduzione delle perdite di energia.

Presentato anche il sistema di controllo da remoto Smart Cloud, per un’autonoma gestione delle pompe di calore H Generation. Il sistema, stanza per stanza, consente una facile regolazione della temperatura, tramite impostazione settimanale, producendo, inoltre, un’analisi dettagliata dei consumi energetici.

La soluzione Aquarea può far risparmiare, in confronto a un comune sistema di riscaldamento elettrico, fino all’80% sui costi di approvvigionamento energetico.

Sempre nella sezione Smart Energy è presente la divisione Solar con i pannelli fotovoltaici HIT, i quali, in combinazione con la gamma Aquarea, consentono l’ottimizzazione dei consumi. Unendo l’impareggiabile garanzia di prodotto di 25 anni a un elevato coefficiente di temperatura, i moduli HIT rappresentano un investimento a lungo termine sicuro e redditizio per i proprietari di abitazioni.

L’alto valore dei moduli HIT è dovuto a rigorosi standard di qualità messi a punto da Panasonic negli oltre quarant’anni di esperienza come produttore del settore fotovoltaico.

Panasonic ha avviato la fabbricazione di componenti fotovoltaici nel 1975 e da allora ha rivoluzionato la tecnologia dell’energia rinnovabile. Un esempio è rappresentato dall'innovativo processo di etero giunzione, il quale riduce la perdita di elettroni sulla superficie del pannello. L’etero giunzione è stata introdotta nel 1990 e da questa data Panasonic ha perfezionato sempre più il pannello fotovoltaico.

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here