Ibm WebSphere, ecco l’offerta per l’Rfid

Big Blue lancia una terna di prodotti per la gestione completa dei dati provenienti dalla lettura in radiofrequenza.

Ibm mette a frutto l'investimento di 250 milioni di dollari nello sviluppo dell'Rfid (e la creazione di una divisione dedicata) con il lancio di una terna di prodotti, cha va a completare lo stack middleware di WebSphere.


L'offerta, che sarà commercializzata da Ibm Software Group, si basa quanto già realizzato da Big Blue per conto di alcuni clienti e spinge sul concetto di intelligenza periferica, nel senso che sposta lungo il perimetro della catena parte dei processi elaborativi richiesti dall'utilizzo e dall'integrazione di tecnologie di lettura in radiofrequenza.


Questo è il preciso compito di Device Infrastructure, primo prodotto del trio, un'applicazione basata su Workplace Micro Edition, la tecnologia client sviluppata su Java 2 Mobile Edition. Il tool contiene un database embedded a disposizione dei lettori Rfid per la registrazione e l'organizzazione dei dati alla fonte.


I dati così raccolti possono poi passare nelle mani di Premises Server (seconda porzione dell'offerta), uno strato middleware che raccoglie tutte le informazioni prodotte all'interno dello stabile e che fornisce, "al volo", al magazzino una prima visibilità sulla disponibilità dei prodotti. Le informazioni possono passare all'elaborazione da parte dei sistemi aziendali.


Il terzo e ultimo elemento dell'offerta, Remote Server for Retail, è invece un componente middleware che si collega con i sistemi in essere presso i punti vendita (chioschi, Pos e, ovviamente, lettori Rfid) con l'obiettivo di fornire una vista dettagliata sul flusso delle vendite a livello di singolo prodotto, anche per la valutazione delle eventuali promozioni in atto.


Premises Server e Remote Server for Retail sono basati su Java 2 Enterprise Edition e includono una copia di WebSphere Application Server, di Db2 Universal Ddatabase, di WebSphere Mq Series e di Tivoli Systems Management per la gestione da remoto.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here