Ibm, «viva le nuove Tlc»

Big Blue rilascia le soluzioni Ims per portare i provider verso le reti di nuova generazione.

Ibm ha rilasciato i prodotti Ims (Internet Protocol Multimedia Subsystems) destinandoli ai service provider per farli migrare verso gli ambienti di rete di nuova generazione.
Le soluzioni, infatti, consentono di abbandonare le vecchie reti a favore di ambienti convergenti, integrando i componenti già in uso e quelli in evoluzione con standard aperti.


L'architettura Ims, strutturata in componenti, fa leva sul framework Spde per garantire continuità all'evoluzione della piattaforma Sdp (Service Delivery Platform) insieme alle architetture Soa (Service Oriented Architecture) e i web service.


La linea di prodotti comprende componenti hardware e software integrati che vanno da software Rational, Tivoli e WebSphere. alle piattaforme eServer BladeCenter T e CarrierGrade Linux.


Sono più di 800 i business partner che collaborano con Big Blue allo sviluppo di soluzioni di telecomunicazione di nuova generazione.


E per supportare ulteriormente l'evoluzione del settore delle telecomunicazioni verso gli ambienti e i servizi di rete di nuova generazione, Ibm ha annunciato l'apertura di sei nuovi laboratori Tsl (Telecommunications Solutions Labs) nel il mondo, situandoli ad Austin, Beaverton, La Gaude, Hursley, Montpellier e Pechino.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here