Ibm, Ssb e Tsp lavorano per i pagamenti on line

Le transazioni tra utenti, merchant e banche possono ora essere effettuate con maggior sicurezza. Lo promettono Ibm Italia, Ssb (Società per i Serviz i bancari) e Tsp (Tecnologie e Servizi per il Pubblico), che hanno unito le loro forze per dar …

Le transazioni tra utenti, merchant e banche possono ora essere effettuate
con maggior sicurezza. Lo promettono Ibm Italia, Ssb (Società per i Serviz
i
bancari) e Tsp (Tecnologie e Servizi per il Pubblico), che hanno unito le
loro forze per dar vita a un accordo commerciale con l'obiettivo di
realizzare e proporre soluzioni di e-commerce nell'area dei sistemi di
pagamento su Internet, della firma digitale e dell'autenticazione di chi
opera su reti aperte.
"L'idea di operare assieme - ha spiegato Maurizio Cartocci,
amministratore delegato di Tsp - è nata per valorizzare il know how che
ciascuna delle aziende ha in questi tre settori e per ampliare l'offerta
nel tentativo di far decollare non solo l'e-commerce ma anche altri
settori, in particolare la sanità e i trasporti"
.
Più in dettaglio, le infrastrutture tecnologiche e le attività congiunte
che svolgeranno le tre società si focalizzano su tre aree: pagamenti su
Internet (con un'offerta composta da servizi e sistemi di payment),
infrastruttura software e infrastruttura hardware per gli operatori
commerciali e i loro clienti. Attraverso i sevizi forniti, i clienti che
intendono effettuare attività di e-commerce attraverso la Rete potranno
gestire in maniera sicura e controllata il flusso di pagamenti verso il
sistema bancario italiano. L'offerta nell'ambito della firma digitale e
dell'autenticazione è, invece, in linea con quanto disposto dall'Aipa,
mentre quella per la realizzazione e la gestione dei servizi di
certificazione è in conformità con la legge Bassanini.
In base a questa intesa, Ibm fornirà consulenza e-business, si occuperà
dello sviluppo e della gestione dei progetti e fungerà da integratore dell
e
varie soluzioni. I prodotti che entreranno a far parte dell'offerta
saranno Payament Suite, Webphere, Net Commerce, Lotus Notes/Domino e Ibm
Micropayment.
Ssb si occuperà in particolare della consulenza e della gestione dei
sistemi di pagamento e sarà responsabile delle componenti di sicurezza del
progetto. Offrirà inoltre i propri sistemi di pagamento, la soluzione Elip
s
per la firma digitale e i servizi di Certification Authority aderenti ai
requisiti Aipa.
Tsp fornirà invece consulenza, soluzioni e servizi, si farà carico della
gestione delle carte a microprocessore e fungerà da integratore delle
soluzioni sul lato smart card. Per quest'ultimo aspetto, fornirà la
piattaforma multifunzionale basata su carte a microprocessore che integra
servizi di fidelizzazione, di identificazione aderente ai requisiti
tecnico- funzionali dell'Aipa per la firma digitale e di micropagamenti
sulla rete Internet attraverso il servizio PayOn Web.
L'accordo, di carattere non esclusivo, si propone di identificare soluzioni
integrate e personalizzate in settori quali la Pubblica Amministrazione
centrale e locale, la sanità, i trasporti e i servizi finanziari.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here