Ibm sorpassa Sun sul mercato americano dei server

Secondo i dati pubblicati da Gartner Dataquest, a livello globale il mercato dei server ha subito una contrazione, passando dai 12,26 miliardi di dollari del primo quarter 2000 ai 12,04 di oggi.

Secondo i dati pubblicati da Gartner Dataquest, a livello globale il
mercato dei server ha subito una leggera contrazione in valore,
passando dai 12,26 del primo quarto 2000 ai 12,04 miliardi di dollari
di oggi. La quota Ibm di questo segmento sale a 27 punti percentuali
con 3,23 miliardi di dollari mentre Sun rimane ferma al 17% con poco
più di 2 miliardi di dollari. In ambito Usa, invece, Sun scende dal
23,8 al 23,&% di quota mercato, mentre Ibm supera di poco la soglia
del 30%.
Con questi risultati Sun Microsystems ha perso l'ambito primato di
capoclassifica del mercato nordamericano dei server. Nel primo quarto
di quest'anno, afferma Gartner Dataquest, la posizione è stata,
infatti, conquistata da Ibm, mentre a livello mondiale i volumi di
vendita per entrambe restano sostanzialmente immutate. Sun ha
comunque promesso di impegnarsi per restare il numero uno nelle
statistiche relative a tutto il 2001, affermando che il suo rivale ha
goduto dell'inatteso successo di una nuova linea di prodotti. Ma i
cambiamenti più significativi riguardano i player di dimensioni più
piccole, con Heweltt-Packard che deve incassare una perdita dell'11%
con un volume d'affari di 1,53 miliardi e Compaq premiata da un più
8% a quota 1,67 miliardi, che le vale il terzo posto in classifica.
Dell sorprende con un incremento del 34% in valore: una soglia di
oltre 861 milioni di dollari che equivale al quinto posto. Sarà un
caso, ma sia Compaq sia Dell sono fautori della strategia combinata
Windows/Linux su piattaforma Intel. Nel segmento dei server per Unix,
Sun mantiene una leadership ormai prossima al 50% del mercato Usa.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here