Ibm rilascia le prime macchine con Foster

Anche se il lancio ufficiale da parte di Intel del nuovo processore dedicato al mondo dei server multiprocessore non avverrà prima del prossimo anno, Big Blue comincia a rilasciare i primi modelli che lo utilizzano

Ibm ha reso noto di aver iniziato le prime consegne dei propri e-server x360, che combinano alcune tecnologie mainframe con i meno costosi processori di Intel, secondo una strategia da Ibm stessa definita X Architecture.
I nuovi annunci rappresentano un ulteriore passo avanti nel rilancio di Ibm nel mondo server, dopo alcuni anni in cui la società aveva segnato il passo soprattutto rispetto ad aziende quali Sun Microsystems.
Ora i nuovi x360 si presentano con due tecnologie chiave: da un lato I nuovi chipset Summit sviluppati dalla stessa Ibm, dall’altro i prossimi Xeon di Intel, conosciuti con il nome in codice Foster. La combinazione delle due dovrebbe dar vita a sistemi con ottime prestazioni a prezzi relativamente contenuti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here