Ibm realizza nuove feature per WebSphere 5.0.2

Integrata, in particolare, una tecnologia che consente di monitorare in modo intelligente il carico di lavoro delle applicazioni e reinstradare automaticamente il traffico di rete per server specifici.

21 luglio 2003 Ibm ha rilasciato nuove feature nel proprio WebSphere progettate per accedere a risorse non strutturate in un'azienda e applicarle attraverso un singolo sistema virtuale.

In WebSphere Versione 5.0.2, in particolare, si trova una caratteristica definita simile a un “vigile del traffico”, che può monitorare in modo intelligente il carico di lavoro delle applicazioni e reinstradare automaticamente il traffico di rete per server specifici, a seconda del loro carico di lavoro in ogni momento.


La nuova tecnologia permette ai grandi sistemi in cluster di funzionare come un singolo ambiente che può adattarsi ai cambiamenti di elaborazione al momento, similmente al modo in cui lavorano le reti elettriche. Big Blue ha introdotto un metodo secondo il quale un direttore di risorse WebSphere può continuamente comunicare in modo individuale con un insieme di server. Ogni volta che arriva una richiesta ai server, questa verrà automaticamente spinta verso il server che ha, in quel momento, un utilizzo più basso. Secondo un portavoce della società, le nuove capacità conferiranno a WebSphere un maggior appeal, poiché non richiedono nuovi investimenti hardware o, forse ancora più importante, qualsiasi nuovo investimento software o di procedure di business.


Accanto alla capacità "traffic cop", Ibm ha anche rilasciato due altre feature collegate. Si tratta di WebSphere Performance Advisor, che aiuta gli amministratori a collegare i dati dai sistemi per analizzare i cambiamenti e le azioni raccomandate per aumentare le performance e di Automatic Backup Clusters, progettata per permettere agli utenti di configurare automaticamente i propri sistemi per selezionare un cluster di backup nel caso che il primo si guasti. Infine, la casa di Armonk ha aggiunto al supporto delle 25 piattaforme già supportate per WebSphere 5.0.2, anche Microsoft Windows 2003 Server.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here