Ibm rafforza lo storage enterprise

Potenziati i sistemi Xiv con doppi processori e Ds8000 con thin provisioning.

Ibm ha annunciato il potenziamento del portafoglio di soluzioni enterprise storage di fascia alta, Xiv Storage System e System Storage Ds8000, nel segno delle prestazioni, maggiore sicurezza, facile gestibilità e miglioramento delle funzionalità di business continuity.

I potenziamenti di Xiv si basano sull'introduzione di doppi processori all'interno dei moduli intelligenti che compongono il sistema, con aumenti delle prestazioni fino al 30%.
Altre novità comprendono una nuova funzionalità per supportare Lightweight Directory Access Protocol (Ldap), consentendo il single sign-on e il controllo degli accessi consolidato per più sistemi, e il supporto per Tivoli Productivity Center 4.1.

Inoltre nel corso di quest'anno la Xiv Storage System, architettura creata per eliminare la complessità dell'amministrazione e della gestione dello storage a più livelli, supporterà funzionalità di replica dati remota in modalità asincrona. Ciò consentirà il disaster recovery verso un sito in remoto senza limiti di distanza e senza impatto sui tempi di risposta.

Ibm ha poi introdotto funzionalità di thin provisioning nei sistemi System Storage Ds8000, che supportano la continuità operativa per carichi di lavoro mission-critical multi-piattaforma.

Il thin provisioning serve a semplificare la gestione della capacità storage del sistema, automatizzandone i processi a vantaggio di una supervisione amministrativa minima. La nuova funzionalità consente di aumentare l'utilizzo della capacità di storage senza ridurre le prestazioni.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here