Ibm rafforza il collegamento tra WebSphere e Portal Server

Big Blue mira a stabilire una connessione più solida verso la piattaforma server applicativa WebSphere Application Server e a integrarvi le estensioni per il content publishing, la ricerca e altri servizi Web.

A partire dal nuovo anno Ibm progetta un rafforzamento della soluzione WebSphere Portal Server. L'intervento è mirato soprattutto a stabilire una connessione più solida e diretta verso la piattaforma server applicativa WebSphere Application Server e a integrarvi le estensioni per il content publishing, la ricerca e altri servizi Web. Ibm intende proporre Portal Server come risposta ottimale a tutte le problematiche Eai (Enterprise application integration). La versione 4.1 del prodotto cercherà di sfruttare in maniera più approfondita le funzionalità dell'Application Server su cui risiede. "Oggi - sostiene Larry Bowden, responsabile delle strategie e-Portals in Ibm - i portali sono considerati la migliore risposta ai problemi di integrazione tra le varie divisioni aziendali". Oltre a facilitare l'integrazione sul lato back end, Ibm pensa di utilizzare i collegamenti con Application Server per veicolare i servizi agli utenti che accedono ai sistemi proprio attraverso l'interfaccia del portale. L'uscita di WebSphere Portal Server 4.1 è prevista per marzo o aprile 2002. La nuova release conterrà anche componenti collaborative come SameTime e QuickPlace di Lotus Software. Ibm non smetterà di cercare partner esterni per fornire funzionalità di publishing e ricerca particolarmente avanzate, ma per quel che concerne le attività di base e il motore di ricerca intranet, questi entreranno a far parte del nucleo centrale della sua applicazione di portale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here