Ibm presenta il server WebSphere Personalization

Ibm ha, recentemente, presentato al pubblico il proprio server WebSphere Personalization, progettato per consentire agli utenti di migliorare l’aspetto e la presentazione delle informazioni, in modo che si adattino alle necessità di commercio pr …

Ibm ha, recentemente, presentato al pubblico il proprio server
WebSphere Personalization, progettato per consentire agli utenti di
migliorare l'aspetto e la presentazione delle informazioni, in modo
che si adattino alle necessità di commercio proprie di ogni cliente.
Personalizzare le informazioni può rendere un Web site non soltanto
più convincente, ma può consentire un accesso più facile ai propri
dati. Inoltre, costituisce un sistema per fare in modo che gli ospiti
si trattengano più a lungo sul sito, incrementando così le
possibilità di vendita. Il nuovo prodotto può anche consentire di
risparmiare il tempo di sviluppo perché permette di ridurre
sensibilmente la quantità di codice necessario a sviluppare
informazioni per il pubblico selezionato. Due delle caratteristiche
più interessanti contenute nella nuova versione comprendono la
possibilità di filtro basate sulla tecnologia del motore di regole
Ibm e sulle possibilità di filtro collaborativo acquistate con
l'inclusione della tecnologia LikeMinds di MacroMedia, per la quale
l'azienda ha ottenuto la licenza nel corso di quest'anno. Le nuove
possibilità di personalizzazione si trasformeranno in parti del
nucleo di parecchie delle prossime offerte WebSphere, compresa la
suite WebSphere Commerce di Ibm e il prodotto B2B Itegrator.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here