Ibm: le mani sui big data vanno messe subito

gen_Business_Intelligence
Gestione informazioni –

Da Hadoop all’analisi predittiva, passando per il master data management.

Esplorare dati non strutturati, come feed di Twitter, post su Facebook, dati meteorologici, file di log, dati genomici e video, e interpretarli velocemente, quotidianamente.
Questo è il problema dei big data.

Mettiamoci poi che un’indagine di Ibm/Mit Sloan Management Review del 2010, condotta su 3.000 dirigenti mondiali aveva rivelato che il 60% di loro affermava di avere più dati di quanti ne potesse di fatto utilizzare (e intanto è passato un anno) e che nuovo studio su 1.700 direttori marketing rivela che il 71% si dichiara non pronto a gestire i big data e il quadro che ha spinto Ibm a rilasciare soluzioni apposite è chiaro.

La via software alla gestione dei big data
Si parla di nuovo software di business analytics basato su Hadoop nel cloud, che aiuta i dipendenti a sfruttare enormi quantità di dati non strutturati provenienti da svariate fonti, tra cui social network, dispositivi mobili e sensori; di un nuovo software di business analytics mobile per gli utenti di iPad, che facilita l’esplorazione dei dati di qualunque tipo in mobilità, con analisi location aware; di un nuovo software di predictive analytics, con una funzionalità di mappatura utilizzabile in vari settori per campagne di marketing, assegnazione dei negozi retail, prevenzione dei reati e valutazione accademica; di un nuovo software che setaccia tutti i tipi di dati nascosti e ne classifica la qualità, li rende sicuri e garantisce che le decisioni aziendali si basino su informazioni fidate.

Business analytics su cloud
InfoSphereBigInsights su SmartCloud Enterprise rende l’analisi dei Big Data accessibile a qualsiasi utente. Come per la versione on-premise, BigInsights nel cloud analizza i dati strutturati tradizionali trovati nei database insieme ai dati non strutturati (testo, video, audio, immagini, social media, click stream, file di log, dati meteorologici) consentendo ai decisori di agire.
Portare l’analisi dei Big Data sul cloud significa avere la possibilità di acquisire e analizzare qualsiasi dato senza dover necessariamente possedere competenze Hadoop, e senza dover installare, gestire o mantenere hardware e software.
BigInsights sul cloud è disponibile in edizione base ed enterprise, con possibilità di rilascio su cloud pubblico, privato e ibrido.
L’edizione base è un’offerta gratuita che aiuta le organizzazioni a imparare ad eseguire l’analisi dei big data, inclusi scenari di tipo what-if con il suo componente BigSheets.
Quando sono pronti, i clienti possono passare senza soluzione di continuità all’edizione enterprise e impostare i cluster Hadoop in pochi minuti, per iniziare ad analizzare i dati a tariffe di utilizzo contenute, a partire da 0,60 dollari per cluster l’ora.

Chi vuole acquisire competenze Hadoop ha a disposizione BigDataUniversity.com di Ibm, un sito web in cui si possono apprendere le basi di Hadoop, stream computing, sviluppo di software opensource e tecniche di gestione del database.

Business analytics mobile
Cognos Mobile su iPad, disponibile sull’iTunes Store, consente ai lavoratori mobili di utilizzare la business analytics, sia offline che online.
È progettato per aiutare i dipendenti in settori come servizi finanziari, sanità, pubblica amministrazione, comunicazioni, retail, viaggi e trasporti – a beneficiare della business analytics in mobilità.

Mappatura nella predictive analytics

Il software Spss Statistics 20.0 comprende una nuova funzionalità di mappatura che dà agli utenti la possibilità di aggiungere la dimensione geografica all’analisi e al reporting, consentendo di fissare obiettivi, prevedere e pianificare per aree geografiche. La funzionalità di mappatura può essere usata in vari settori per analizzare i dati e creare statistiche per l’efficacia delle azioni.

Governance dei big data

InfoSphere Information Server 8.7 consente l’integrazione con i big data sia come sorgente sia come destinazione per l’integrazione delle informazioni. Novità della release è un connettore a Netezza, creato per un’ottimizzazione bilanciata, oltre a una console operativa per visualizzare l’utilizzo del sistema in tutti i lavori di integrazione e per migliorare la produttività dei progetti.

InfoSphere Master Data Management 10 consolida le funzionalità in un singolo prodotto, per gestire qualsiasi requisito Mdm. Le nuove funzionalità comprendono l’integrazione con il software di Business Process Management per processi di business centrati su Mdm, maggiore connettività alle applicazioni ad alto consumo tramite interfacce di servizio adattabili e un motore di matching condiviso.

Pubblica i tuoi pensieri