Ibm: ecco il chip a 1.000 MHz

Nei laboratori di Austin di Ibm, un ristretto gruppo di giornalisti e analisti ha avuto l’opportunità di vedere all’opera l’ultima meraviglia di Big Blue: un microprocessore in grado di lavorare alla "fantascientifica" velocità

Nei laboratori di Austin di Ibm, un ristretto gruppo di giornalisti e
analisti ha avuto l'opportunità di vedere all'opera l'ultima meraviglia di
Big Blue: un microprocessore in grado di lavorare alla "fantascientifica"
velocità di 1.000 MHz. Il chi è ancora in fase sperimentale, ma queste
prestazioni sono state rese possibile dalle nuove tecnologie di trattamento
del rame sviluppate dalla divisione Semiconductors di Ibm.
Il nuovo chip è il primo processore in grado di raggiungere un mark
nell'ordine del miliardo di cicli al secondo.
L'annuncio ufficiale è avvenuto nel corso della International Solid State
Conference di San Francisco e segnerà l'arrivo sul mercato di un processor
e
in grado di offrire prestazioni tre volte superiori a quelle del più
potente Pentium di Intel attualmente sul mercato.
Il nuovo chip è stato progettato da un team di 15 ricercatori Ibm e si
avvale della tecnologia Cmos 6X a 0.25 micron.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here