Ibm e Sap: matrimonio di ferro

Il Ceo di Sap Hasso Plattner ha sfruttato la cornice privilegiata di Sapphire, l’annuale user conference dello specialista di Erp, per dare l’annuncio. La collaborazione che lega da vent’anni Big Blue a Sap non solo verrà rinnovata ma saranno anche ampliati i termini dell’accordo che, a breve, compr

Si ampliano i termini dell'alleanza siglata vent'anni fa tra Big Blue e Sap. La comunione di intenti include da oggi anche la piattaforma di e-business MySap.com.
L'accordo, a detta dei vertici delle società coinvolte, consentirà di migliorare l'integrazione delle rispettive piattaforme di e-business. In base ai nuovi termini dell'intesa, infatti, Ibm otterrà la licenza delle tecnologie di sviluppo della piattaforma MySap.com e avrà anche la possibilità di affidarsi ai consulenti Sap per fornire servizi addizionali sulla stessa piattaforma. In cambio, Sap Market, il braccio dello specialista di Erp che si occupa dello sviluppo di marketplace e software di procuremet, otterrà la licenza del middleware di WebSphere. L'accordo, inoltre, garantirà a Sap anche l'accesso all'altro application server J2ee di Ibm, quello sviluppato dalla sussidiaria di Big Blue In-Q-My. Le due società hanno siglato molte nuove alleanze, che ora coinvolgono tutti i principali prodotti Ibm, dal database Db2 ai prodotti di Tivoli e Lotus, per arrivare al supporto nativo di molti server di Big Blue e ai servizi finanziari e di consulenza. Con l'annuncio, Ibm e Sap si sono anche impegnate a supportarsi reciprocamente sul fronte delle soluzioni per il commercio elettronico business-to-business. Ibm si potrà svincolare a breve da una partnership che, in questo segmento, la legava a i2 Technologies e Ariba, due delle principali rivali di Sap. La mossa ha tuttavia sollevato non pochi dubbi. Quali saranno le ripercussioni della nuova intesa sui rapporti tra Sap stessa e CommerceOne? Va infatti ricordato che le due società sono legate dallo scorso settembre da un'alleanza per lo sviluppo congiunto di soluzioni di commercio elettronico interaziendale. Sap sta rivedendo le proprie strategie nel B2B e sembra oggi privilegiare lo sviluppo di piattaforme che si rivolgono agli scambi privati, non più ai marketplace globali. Questa rifocalizzazione sembrerebbe minare le fondamenta dell'intesa siglata con CommerceOne che è, di fatto, un attore chiave della gestione di consorzi di hub e marketplace orizzontali. "Ci siamo resi conto che, ad oggi, il mercato dei marketplace globali è piuttosto limitato e stiamo verificando anche una generale tendenza al consolidamento intorno a poche realtà significative. CommerceOne può anche permettersi di lavorare con altre aziende", ha concluso il manager di Sap.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here