Ibm e Lotus vogliono sincronizzare i dati wireless

Per l’inizio del 2002 Ibm prevede l’unificazione del suo motore di sincronizzazione per database relazionali wireless con Lotus Domino Everyplace Server.

Per l'inizio del 2002 Ibm prevede l'unificazione del suo motore di sincronizzazione per database relazionali wireless con Lotus Domino Everyplace Server, fondendo i due prodotti in una nuova release della famiglia WebSphere Everyplace Server. La decisione rientra nella manovra Ibm a favore di una maggiore integrazione tecnologica con la propria sussidiaria Lotus e di una migliore offerta di soluzioni per la convivenza tra database aziendali e dispositivi mobili. La versione di Ibm Db2 Everyplace dotata di funzionalità per la sincronizzazione automatica delle tabelle relazionali verrà dunque estesa con le funzioni di sincronia relative alla posta elettronica e al personal information manager di Lotus Domino Everyplace. Ibm potrà così rispondere in maniera più adeguata alla richiesta di maggiore accessibilità alle applicazioni e alla messaggistica a partire dai nuovi terminali wireless. Annunciato per il primo trimestre 2002, WebSphere Everyplace supporterà anche lo standard SyncMl, una tecnologia Xml in grado di abilitare la sincronizzazione dei dati remoti tra reti, dispositivi e piattaforme diverse, fissi e non fissi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here