Ibm e Cisco lavorano alla prossima generazione dell’autonomic computing

I due vendor mirano alla creazione di un set di tecnologie aperte.

13 ottobre 2003 Ibm e Cisco si dedicano insieme allo sviluppo di tecnologie aperte per portare a un nuovo livello le funzionalità di autonomic computing.

Al fine di creare un linguaggio in grado di identificare e risolvere problemi di sistema, le due società stanno lavorando, infatti, alla creazione di un set di tecnologie proposte e di standard.

Il progetto prevede che, in una prima parte, Ibm provveda all'integrazione di nuove tecnologie autonomiche in tutti i suoi prodotti software, hardware e di storage. Solo in un secondo momento, quindi, Cisco integrerà le tecnologie sulla sua linea hardware e software.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here