Ibm e Biolt: si passa ai fatti

Big Blue parte con finanziamenti per le infrastrutture ospedaliere. In seguito potranno beneficiarne anche il settore biologico, farmaceutico senza esclusione del mondo della ricerca, dello sviluppo e di quello accademico.

1 dicembre 2003 Ibm ha scelto l'annuale meeting della Radiological Society of North America per dare il via a una serie di finanziamenti destinati al settore sanitario, biologico e farmaceutico, dal momento che la tecnologia qui usata ha sempre più bisogno del supporto It.

Nel dettaglio, la società offre facilitazioni ai vecchi e nuovi clienti di questi ambienti che sono interessati all'acquisto o all'affitto di attrezzature It sia nuove sia usate.
Fanno parte dell'offerta non solo macchinari medici computerizzati quali apparecchiature a raggi x o a ultrasuoni ma anche l'hardware, il software e i servizi di Big Blue.

Inizialmente saranno solo gli ospedali a beneficiare di tale opportunità che, in un secondo momento sarà, invece, estesa al settore biologico, farmaceutico senza escludere il mondo della ricerca, dello sviluppo e quello accademico.

Per ora questa politica è limitata agli Usa ma Big Blue assicura che sarà gradatamente estesa anche al Canada e ad altri stati.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here