Ibm 2015, in testa cloud e mobile

Le opportunità di carriera sono in telecomunicazioni, servizi finanziari, sanità ed utilities energia.

Nei prossimi cinque anni il mobile computing ed il cloud computing emergeranno come le piattaforme più richieste per lo sviluppo delle applicazioni software e la distribuzione dei servizi It, secondo la 2010 Ibm Tech Trends Survey, condotta online da Ibm developerWorks.
L’indagine si basa sulle risposte fornite da 2.000 sviluppatori e specialisti IT in 87 Paesi e indica i più significativi trend della tecnologia d’impresa e di settore.

Cloud e mobile sono in testa, ed hanno superato l’interesse in social media, business analytics e tecnologie specifiche di settore

Il 55 percento dei professionisti It prevede che entro il 2015 lo sviluppo di applicazioni software per il mobile, tablet compresi, supererà lo sviluppo delle applicazioni per tutte le altre tradizionali piattaforme di elaborazione.
Gli analisti prevedono un’enorme crescita del relativo fatturato dai 6,2 miliardi di dollari previsti per il 2010 a quasi 30 miliardi di dollari entro il 2013.

Ancora più evidente la fiducia nel cloud: il 91% degli intervistati prevede che, nell’arco dei prossimi cinque anni, il cloud computing supererà il computing di tipo tradizionale (on-premise) come modalità principale di acquisizione di servizi IT. Parlando di carriere, i primi quattro settori in cui gli intervistati individuano opportunità sono telecomunicazioni, servizi finanziari, sanità ed utilities energia.

A supporto del numero crescente di sviluppatori di software per i dispositivi mobili, Ibm - attraverso Ibm developerWorks – mette a disposizione risorse tecnologiche gratuite per lo sviluppo delle applicazioni per iPhone, iPad, Html5 e Android.
Ibm ha annunciato anche la prima applicazione ‘mobile’ developerWorks per l’Apple iPhone, che permette agli sviluppatori di tutto il mondo l’accesso ‘mobile’ con la piattaforma di social networking My developerWorks, basata su Ibm Lotus Connections. Ibm mette a disposizione dei professionisti ICT molte risorse di formazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here