I nuovi servizi di Kelkoo

Un paio di nuove funzionalità arricchiscono il search engine specializzato nella comparazione dei prezzi. Che viene utilizzato anche da Hp

16 ottobre 2003 Kelkoo compie tre anni, che festeggia con l'introduzione di un paio di nuovi servizi come product search e product data base. Il primo offre la possibilità di trovare prodotti e servizi attraverso l'utilizzo di parole chiave, mentre il secondo permette agli utenti di trovare i prodotti attraverso il browsing fra categorie e sottocategorie.
Il compleanno di Kelkoo arriva in un momento positivo per i suoi
risultati ma anche per il mercato dei motori di ricerca specializzati nella
comparazione dei prezzi.
Nuovi competitor come Yahoo e Google sono appena arrivati e altri come Virgilio
si apprestano a debuttare.
Segnali positivi per un mercato in salute
confermati dalle performance di Kelkoo che secondo le rilevazioni di AcNielsen è
il sito leader per la comparazione dei prezzi con quasi sei milioni di page view
in luglio.

Meglio ancora è andata in settembre quando il sito ha avuto un milione di visitatori a livello europeo confermandosi leader a livello continentale. Il modello di business è sempre quello del pay per clic o pay per performance con il centinaio di negozi on line partner di Kelkoo Italia che pagano un minimo di 10 centesimi (ma il prezzo varia poi in base a una serie di parametri) per i clic generati dai visitatori del sito. Oltre a questo c'è la classica pubblicità tramite banner o altri formati e il pay per performance con la possibilità di guadagnarsi la prima posizione nell'elenco di siti che vengono forniti dietro richiesta degli utenti in base a precise parole chiave.

Tutto questo genera un fatturato 2003 che supera il milione di euro (la filiale è formata da otto persone) raccolti all'85% tramite il traffico generato verso i merchant (i negozi online) e per il restante 15% dalla pubblicità. Il traffico portato da Kelkoo verso i negozi di e-commerce ha generato a settembre 2,5-3 milioni di vendite. Una cifra significativa che secondo Massimo Martini, country manager per l'Italia, “per i merchant più importanti significa il 15-20% del giro d'affari, una percentuale che aumenta per i negozi di minori dimensioni”. Lo strumento del motore che offre prezzi ma anche altri dettagli su ogni negozio è appetito anche dei vendor di prodotti informatici. Hp con Kelkoo ha infatti dato il via a un
progetto per riversare traffico sui suoi partner presenti sul web.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here