I notebook salgono di potenza

Intel infuso una nuova iniezione di forza nei portatili tanto per il mercato professionale quanto per quello consumer, con i chip Mobile Pentium III a 700 MHz e Celeron a 550 MHz. Gia disponibili diversi modelli aggiornati.

Ormai, i botta e risposta fra Intel e Amd non si contano più? A
brevissima distanza dall'annuncio dei
x-link
K6-2+ e K6-3+; 010; A; 19-04-2000
x-fine-link
, Intel ha provveduto a una nuova iniezione di potenza per i notebook
tanto nel mercato professionale quanto in quello consumer. Gli ultimi
microprocessori proposti portano le sigle Mobile Pentium III a 700
MHz e Celeron a 550 MHz. Nel primo caso, in abbinamento si trova;
oltre alla cache L2 a 256 Kb, la tecnologia SpeedStep, che consente
al chip di funzionare a differenti velocità, a seconda che il
portatile lavori con le batterie o con l'alimentazione elettrica.
Solo in quest'ultimo caso, sarà possibile sfruttare i 700 MHz nella
loro interezza, mentre l'uso con batterie, per motivi di risparmio,
fa scendere il clock a 550 MHz. Si tratta per Intel di un upgrade del
primmo lancio di chip con SpeedStep, fino a 650 MHz, nello scorso
gennaio. Anche per i Celeron si tratta di un upgrade, rispetto al
precedente top prestazionale a 500 MHz. Il Mobile Pentium III a 700
MHz costa 562 dollari per blocchi da mille unità, mentre l'ultimo
Celeron costa 170 dollari.
Naturalmente, non è mancata la solita lista di produttori già pronta
con nuovi modelli di notebook aggiornati all'ultimo microprocessore
Intel. Oltre ad Acer, che ha rinnovato buona parte
x-link
dell'offerta; 001; A; 18-04-2000
x-fine-link
, Dell, Hp e Toshiba sono state fra le prime ad annunciare prodotti
dotati della nuova Cpu. Dell inserirà il Mobile Pentium III a 700 MHz
su tutti i modelli Inspiron, ovvero il 3800, il 5000 e il 7500. Il
primo, con suffisso Gt700Lt, ha schermo da 14,1 pollici a matrice
attiva, 32 Mb di Ram, 4,8 Gb di disco fisso, Cd-Rom da 10 a 24x e 8
Mb di memoria grafica Nel superiore modello 5000 G700Vt si passa a
schermo da 15 pollici e 6 Gb di disco, mentre il 7000 G700Vt aggiunge
un floppy disk removibile. Tutti i modelli vengono venduti con
Windows 98 Second Edition e Works 2000.
Hewlett-Packard risponde con gli Omnibook 6000, che rimpiazzano gli
esistenti 4150, hanno un nuovo design, aggiungono maggiori funzioni
di sicurezza, ma usano la stessa docking station. La linea 6000 monta
sia i Mobile Pentium III a 700 MHz che i Celeron a 550 MHz.
Toshiba, dal canto proprio, aggiungerà il top di gamma Intel sui
Tecra 8100, con configurazione standard comprensiva di schermo da
14,1 pollici a matrice attiva, 128 Mb di Ram, 12 Gb di hard disk,
Dvd-Rom 6x, modem V.90 e 8 Mb di memoria grafica. Anche Ibm
aggiornerà a breve la propria gamma di notebook.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here