I dolori del giovane e-commerce

Sale sempre più prepotente l’ondata di scetticismo sul destino delle iniziative di Internet commerce al dettaglio. L’ultima autorevole voce viene da Forrester Research, che in un recente rapporto prevede entro la fine del prossimo anno la chiusu

Sale sempre più prepotente l'ondata di scetticismo sul destino delle iniziative di Internet commerce al dettaglio. L'ultima autorevole voce viene da Forrester Research, che in un recente rapporto prevede entro la fine del prossimo anno la chiusura della maggior parte dei negozi che vendono esclusivamente online. Una miscela fatta di cattive situazioni finanziarie, aumento della pressione competitiva e abbandona da parte degli investitori provocherà il fallimento di quasi tutti i dettaglianti "dot com". Secondo l'analisi di Forrester, il consolidamento del mercato dell'e-commerce rivolto ai consumatori avverrà in tre fasi successive. Il prossimo autunno si assisterà a un'ondata di fusioni tra le società che hanno fin qui incontrato il maggior successo nella vendita di beni quali libri e software. Poi sarà la volta dei venditori di prodotti non differenziati, come i giocattoli o l'elettronica di consumo, che saranno costretti alla chiusura per colpa dei forti investimenti in mar!
keting legati alla stagione delle feste. Per ultimi si stabilizzeranno, almeno fino al 2002, quei merchant che possono contare su prodotti fortemente "brandizzati".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here