I cyber-criminali puntano alle aziende

Secondo le informazioni rilevate dall’Ibm Iss X-Force Research and Development, gli hacker pur focalizzati sul browser e sui controlli ActiveX come mezzo per compromettere le macchine degli utenti finali, stanno ampliando il proprio raggio d’azione pun …

Secondo le informazioni rilevate dall'Ibm Iss X-Force Research and Development, gli hacker pur focalizzati sul browser e sui controlli ActiveX come mezzo per compromettere le macchine degli utenti finali, stanno ampliando il proprio raggio d'azione puntando all'incorporazione di nuovi tipi di exploit maligni che si collegano a contenuti ormai sempre più frequenti nello scambio di informazioni aziendali come filmati Flash e documenti in Pdf. Nell'ultimo trimestre 2008, Ibm X-Force ha individuato un aumento di oltre il 50% del numero di Url maligni che ospitano exploit, rispetto a quelli rilevati in tutto il 2007. I ricercatori avvertono come la tecnica di ospitare messaggi di spam su blog famosi e siti Web legati alle news nel secondo semestre del 2008 sia più che raddoppiata.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here