I cordoni della borsa di Objectway nelle mani di Ciambrone

La nomina a Cfo del manager 53enne va letta come diretta conseguenza del piano industriale intrapreso dal Gruppo prossimo all’avvicinamento ai mercati dei capitali.

È una nomina a Cfo che prevede anche il supporto diretto al Ceo di Objectway quella che ha investito Riccardo Ciambrone (nella foto), manager 53enne che vanta oltre 25 anni di esperienza nell'ambito della finanza e controllo presso importanti multinazionali europee e statunitensi.

Già temporary finance director presso Candy Hoover e finance director della divisione PreProcessing di Glaston Corporation, per Ciambrone si tratterà di supportare i vertici del fornitore di piattaforme software personalizzate, servizi It e nel Business process outsorcing per le istituzioni finanziarie nell'esecuzione di progetti speciali, con particolare focus sulle operazioni straordinarie in Italia e all'estero.

Il Gruppo Objectway ha, infatti, avviato un piano industriale che coniuga la crescita organica e il consolidamento del mercato italiano a un programma di espansione internazionale. Attestatosi a un volume d'affari di circa 50 milioni di euro, nel 2012 il Gruppo che impiega 500 persone e ha sedi in Italia, Inghilterra, Francia, Belgio e Lussemburgo ha già completato due importanti acquisizioni e nel 2013 ha aderito a Elite, un programma di Borsa Italiana istituito per supportare le Pmi non quotate nel percorso di avvicinamento ai mercati dei capitali.

Un avvicinamento che Ciambrone avrà modo di osservare, in primis, nel ruolo di Chief financial officer della realtà che, nata nel 1990, oggi rappresenta un Gruppo controllato dal suo fondatore Luigi Marciano e partecipato dal Fondo Futurimpresa.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here