I consigli di Avanade ai Cio per passare a Windows 7 in tre fasi

Virtualizzazione, cloud, sicurezza e mobility le funzionalità da prendere in considerazione

Ai Cio che sono occupati a valutare le funzionalità del nuovo sistema operativo di Microsoft, Windows 7, scopo migrazione, gli esperti di Avanade consigliano di valutare i loro attuali sistemi It e di prendere una decisione in maniera strategica.

Christian Haas, director of Workplace Technology di Avanade Germania, Austria e Svizzera, ha affermato in una nota che le aziende dovrebbero per prima cosa verificare quali sono le applicazioni che vorrebbero trasferire nel nuovo sistema operativo.

Molte realtà, infatti, hanno nei propri sistemi programmi che utilizzano raramente o per niente. E questi possono non essere coinvolti nel processo di migrazione.

Haas poi sottolinea che Windows 7 contiene funzionalità per usare le quali gli utenti dei precedenti sistemi operativi avrebbero dovuto pagare o sottoscrivere contratti di licenza. Il software Windows BitLocker Drive Encryption, i thumb drive e gli hard drive esterni dotati della funzione BitLocker to Go in Windows 7, per esempio, offrono maggiore sicurezza. Quest'ultima funzione è utile per i pc portatili dei lavoratori spesso fuori ufficio. Per rendere accessibili i dati alle persone autorizzate, il software richiede di effettuare l'accesso tramite chiavi. Con AppLocker le aziende possono anche bloccare le applicazioni per difendersi dai malware. Un'altra funzione è DirectAccess e permette ai dipendenti di accedere in modo facile e sicuro al network aziendale anche quando si trovano fuori ufficio. BranchCache, invece, consente agli uffici e alle divisioni di dimensioni più ridotte e dotate di connessioni lente di accedere più velocemente ai documenti e ai siti Web più visitati.

Per Avanade i Cio devono sapere che le tecnologie di visualizzazione di Windows 7 continueranno a consentire l'accesso alle applicazioni più datate. Di fatto, queste integrano tecnologie quali Mde-V, Xp mode e App-V, utili per implementare a costi ridotti nuovi sistemi desktop pur mantenendo i vecchi.

Secondo Avanade, Windows 7 offre anche un vantaggio di business strategico per quelle aziende che contano numerosi dipendenti mobili: la durata della batteria dei portatili può ridurre la produttività dei dipendenti.

L'Os propone una migliore gestione dell'energia che fa aumentare la durata e la performance della batteria. L'integrazione di servizi di banda larga mobile lo rende più adeguato per le attività in movimento. E per la collaborazione tra progettisti e sviluppatori, Windows 7 supporta Microsoft Silverlight e integra Windows Presentation Foundation (Wpf).

Sempre per Haas, le funzionalità di mobility, network, collaborazione e virtualizzazione possono accrescere la produttività delle aziende. Ma è importante che i Cio seguano una strategia ben definita nel momento in cui scelgono di adottare un nuovo sistema.

Avanade, in sintesi, suggerisce un programma di migrazione in tre punti: per prima cosa, la valutazione delle applicazioni già presenti nel sistema aziendale e di quelle che si ritengono effettivamente utili. In secondo luogo, una conoscenza dettagliata delle funzionalità di Windows 7, utile per evitare ripetizioni con le applicazioni già in uso. Infine, una strategia di virtualizzazione per definire le modalità di implementazione e di mantenimento di Windows 7.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here