I componenti Mems a diffrazione nelle reti ottiche di Lightconnect.

Dinamicità, alta prestazione, compattezza, elevata riproducibilità contraddistinguono questi prodotti, che sfruttano la natura ondulatoria della luce.

Lightconnect ha appena presentato un'innovativa gamma di prodotti per il mercato delle reti ottiche. Si tratta di una nuova categoria di componenti Mems (Micro electromechanical systems) a diffrazione che, sfruttando la natura ondulatoria della luce (proprietà di interferenza e di diffrazione) e le tecniche consolidate di packaging dei dispositivi Cmos e dei transitor, sono caratterizzati da dinamicità, alta prestazione, compattezza, elevata riproducibilità ed affidabilità. In questo modo, vengono soddisfatte le esigenze di configurabilità delle reti ottiche, in rapida crescita, in cui i componenti devono supportare rapidi cambiamenti di banda passante e di circuiteria.

La tecnologia D - Mems funziona grazie ad una serie di strati riflettenti disposti sopra ad un substrato riflettente. Quando la distanza tra gli strati riflettenti superiori ed il substrato è pari ad un'unità di lunghezza d'onda, la luce riflessa dalle due superfici è in fase. Una differenza di tensione applicata tra i due strati crea una forza elettrostatica. Questo piega la serie di strati superiori, diminuendone perciò l'altezza e creando una differenza di fase tra la luce riflessa dalle due superfici. Invece, quando la distanza tra la superficie superiore e quella inferiore è pari a 3/4 di lunghezza d'onda, la luce riflessa dalle due superfici è completamente fuori fase e si verifica un'interferenza distruttiva tra i fasci riflessi, che ha come risultato una totale rifrazione della luce e, quindi, una completa assenza di riflessione.

Il Dge (Dynamic Gain Equaliter) annunciato ora è in grado di operare sia in banda C che in banda L, mentre il prodotto presentato lo scorso luglio agiva solamente in banda C.
Lightconnect ha ideato il primo attenuatore ottico digitale variabile basato su Mems, che consente un accurato controllo digitale dell'attenuazione, mentre richiede un'alimentazione di soli 5 Volt. Tale dispositivo è insensibile alle variazioni di temperatura ed immune alle vibrazioni.

Tutti i Voa di Lightconnect hanno superato oltre 50 miliardi di cicli di prova senza alcuna degradazione delle caratteristiche. In particolare il Dvoa2201 e gli equalizzatori a guadagno dinamico (Dge) saranno disponibili nel primo trimestre 2002.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here