I carrier ottimizzano la rete con Xacct

Il 2001, anno di sofferenza per gli operatori di Tlc, ha portato ottimi risultati a Xacct, società che ha sviluppato una soluzione di business intelligence che consente di ottimizzare le infrastrutture di rete. “Dopo aver investito in apparati e fibre …

Il 2001, anno di sofferenza per gli operatori di Tlc, ha portato ottimi risultati a Xacct, società che ha sviluppato una soluzione di business intelligence che consente di ottimizzare le infrastrutture di rete. "Dopo aver investito in apparati e fibre ottiche - ha spiegato Eric Gries, Ceo della società - i carrier si sono concentrati su come ottenere profitti. Il nostro software, chiamato Network-to-business, consente loro di comprende in che modo viene utilizzata la rete e trasformare queste informazioni in ricavi". Sono già 70 gli operatori che hanno scelto Xacct, fra cui Telecom Italia, Wind, Omnitel e Cable&Wireless. La società, nata nel '97, ha sede in Israele e in California, 200 dipendenti e 15 uffici nel mondo, fra cui uno in Italia.
La piattaforma di Xacct è un middleware che colloquia con tutti gli applicativi in uso presso i carrier, come i sistemi di billing o di Crm, e con l'infrastruttura di rete. Consente, per esempio, di comprendere quali protocolli vengono utilizzati, come è utilizzata la banda e via dicendo. Queste informazioni si rivelano poi utili per formulare le offerte e i piani tarffari.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here