I bassi consumi di National Semiconductor

Il mercato richiede applicazioni multimediali sempre più avanzate e realistiche. L’utente finale, sia nel suo lavoro d’ufficio sia nel suo tempo libero a casa, ormai non si accontenta più della semplice informazione di tipo testuale ma ce …

Il mercato richiede applicazioni multimediali sempre più avanzate e
realistiche. L'utente finale, sia nel suo lavoro d'ufficio sia nel suo
tempo libero a casa, ormai non si accontenta più della semplice
informazione di tipo testuale ma cerca animazioni, applicazioni
video/audio, grafica tridimensionale impensabili fino a pochi anni fa. Se
aggiungiamo i nuovi servizi on-demand e di teleconferenza il quadro della
situazione è completo. Tutto questo si traduce in un bisogno sempre
maggiore dell'ampiezza di banda a disposizione sui canali di trasmissione e
nella necessità di aggregare e instradare questi segnali da e verso
l'utente finale.
Una possibile idea in grado di superare alcuni dei limiti delle attuali
soluzioni viene da National Semiconductor e dalla tecnologia Lvsd, acronimo
di Low Voltage Differential Signaling. Si tratta di una tecnologia per la
comunicazione dati che utilizza livelli di tensione molto bassi su due
tracce di un circuito stampato. Una trasmissione di tipo differenziale
utilizza due conduttori con variazioni di tensione opposta, i segnali
differenziali permettono di minimizzare la suscettibilità al rumore
esterno, e i dati vengono rappresentati dalle variazioni differenziali che
si propagano lungo la linea di trasmissione. Fino a oggi tale tecnologia
era utilizzata solo nei collegamenti point-to-point ma National
Semiconductor ha recentemente annunciato il Bus Lvds. Questo bus permette
di sfruttarne i principali vantaggi (ridotta dissipazione di potenza, bassi
valore di rumore e interferenza elettromagnetica) estendendone il range di
applicazione, permettendo così l'implementazione di soluzioni su bus. In
applicazioni quali stazioni base wireless, apparati di trasmissione e
telecomunicazione, reti Ethernet commutate i bus Lvsd consentono di
ottenere un notevole miglioramento in termini di ampiezza di banda senza
alcun compromesso.
L'offerta iniziale di National Semiconductor prevede cinque dispositivi Bus
Lvds, di cui due già disponibili sul mercato (Ds92Lv010 e Ds92Lv222) mentr
e
gli altri saranno in produzione a partire dal terzo trimestre di quest'anno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here