Hummingbird passa di mano

La società di content management acquistata da Symphony per 465 milioni di dollari.

Si compatta lentamente lo scenario di mercato del content management d'impresa. Dopo le acquisizioni, occorse negli ultimi anni, di Documentum e Captiva, ora è la volta della canadese Hummingbird, storica presenza del settore.

Symphony Technology, sostenuta dal fondo Tannenbaum Capital Partners con un'iniezione di capitale di 135 milioni di dollari, ha raggiunto l'accordo per l'acquisizione alla cifra di 465 milioni di dollari.

Con quasi mezzo miliardo cash, quindi, la società californiana si porterà a casa la tecnologia di Ecm (Enterprise content management) e anche i 1.400 dipendenti.

Tolti i grandi vendor (Emc, Ibm, Microsoft) ora sullo scenario della gestione dei contenuti tramite portale, rimangono "liberi" tre outsider: FileNet, Interwoven e Vignette.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here