Huawei, in Sardegna il centro di ricerca sulle smart city

È un progetto che vede la partecipazione di Huawei, insieme alla Regione Sardegna e al CRS4, ovvero il Centro di Ricerca Sviluppo e Studi Superiori in Sardegna, e che nella giornata di ieri è arrivato a un passaggio decisivo nel suo percorso di realizzazione: l’inaugurazione, all’interno del Parco Tecnologico di Pula, del Joint Innovation Center (JIC), un laboratorio di innovazione dedicato a Smart & Safe City.

Si tratta di un investimento importante per la Regione, che diventa un centro di sperimentazione sull’impatto delle nuove tecnologie nella società e nelle imprese in un arco temporale di almeno 10 anni, anche seguendo le linee guida previste dai programmi Horizon 2020 e Smart Specialization Strategy.

Tre ambiti di ricerca e la collaborazione con gli altri centri Huawei

L’accordo con Huawei era stato annunciato lo scorso mese di marzo e formalizzato poi a maggio.
Dal centro dovrebbe nascere una infrastruttura sperimentale che servirà a sua volta a sostenere la ricerca e lo sviluppo di nuove tecnologie in ambito connettività e sensoristica.
In particolare, sono stati identificati tre ambiti di ricerca:
- in primo luogo le tecnologie di rete innovative per migliorare la connettività diffusa su scala me-tropolitana; la messa in opera di infrastrutture di comunicazione a larga banda scalabili; la senso-ristica distribuita per l’acquisizione e il controllo di dati di interesse pubblico;
- tecnologie per la sicurezza pubblica, che includano sia le emergenze in seguito a catastrofi naturali, sia le emergenze sanitarie, sia ancora l’antiterrorismo;
- le tecnologie LTE di nuova generazione, dall’eLTE alle sue evoluzioni.
La ricerca vedrà coinvolti, oltre ai tre partner, anche i laboratori internazionali di ricerca di Huawei, così come anche realtà imprenditoriali locali.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here