Hp si allea a Cgey per l’Ilm

La società ha ampliato l’alleanza con Cap Gemini Ernst and Young, rafforzandola nel settore dello storage.

21 novmbre 2003 Hp ha ampliato l'alleanza con Cap Gemini Ernst and Young, rafforzandola nel settore dello storage. Recentemente la divisione storage della società di Palo Alto si è impegnata pesantemente nell'Information lifecycle management, la cui implementazione richiede una grande mole di consulenza ad alto livello, soprattutto nelle procedure di business e nell'osservanza legislativa sull'archiviazione dei dati. Con risorse limitate di suo, Hp ha dovuto appoggiarsi alle competenze di una società di consulenza. L'ex alleato di Hp, PriceWaterhouseCooper poteva essere la soluzione del problema, ma, da quando la sua proprietà è passata a Ibm, Pwc ha interrotto tutte le relazioni con i concorrenti di Big Blue. Un altro candidato possibile era Accenture, con cui Hp lavora già. Ma la società non ha grande presenza sul mercato dell'industria, dove si registrerà la maggiore crescita nella domanda di Ilm. Il punto di forza di Cgey è, invece, la sanità e il retail, due settori in cui le richieste di soluzioni Ilm sono già forti. Un altro sbocco di mercato è il settore finanziario. In questo ambito Accenture è meglio posizionata di Cgey, ma nello storage la società lavora da tempo con Emc. I vertici di Hp hanno fatto comunque sapere che l'alleanza con Cgey non esclude altre alleanze.

In base all'accordo siglato, un centinaio di personale Cgey sarà formato sui prodotti storage di Hp. Secondo alcune analisi di mercato, il settore Ilm crescerà, infatti, dai 500 milioni di dollari di quest'anno a 5 miliardi nel 2006. La stima include, però, tutta l'offerta di storage.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here