HP presenta la nuova linea di server Integrity

Anche il big californiano si è allineato alla più recente architettura di Intel, avviando addirittura una specifica famiglia di prodotti.

HP ha presentato (con disponibilità in Luglio/Agosto) la linea di server Integrity basati sul nuovo processore Itanium 2. I nuovi sistemi si inseriscono nella sua strategia per l'Adaptive Enterprise e comprendono modelli che vanno dai server entry-level con 1 o 2 processori fino al server Integrity Superdome da 64 processori per ambienti enterprise.

Il server Integrity Superdome permette di far girare simultaneamente UNIX, Windows e Linux, una caratteristica che è chiaramente indirizzata a consolidare ambienti eterogenei e dove è richiesta una elevata capacità elaborativa. È equipaggiabile con 16 e fino a 64 processori Intel Itanium 2 da 1, 5 GHz. Ogni sistema può essere configurato con un massimo di 0,5 terabyte di memoria.
Integrity Server rx5670 è un server a 1-4 vie che supporta un I/O di 4GB/s grazie a 9 slot PCI-X.

HP Integrity rx2600 è invece un server a due processori che è disponibile con processori Intel Itanium 2 da 1,3 o 1,5 GHz integrati da un bus di processore da 6,4 GB/s e da una bandwidth di memoria di 8,6 GB/s, il tutto sotto forma di unità 2U ottimizzate per l'installazione su rack e componibili in cluster.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here