Hp: Fare dei partner dei modelli di successo nell’It

Agostino Santoni, general manager di Hp Personal System Group propone ai partner di spingere di più nell’adozione di soluzioni It e nell’utilizzo delle infrastrutture e dei servizi messi a disposizione dalla compagnia


Le aziende di maggior successo sono quelle che hanno
scelto di investire in modo strategico nell'It, sono quelle che hanno puntato
alla valorizzazione del brand e sono quelle che con l'It e con l'innovazione
hanno ideato, creato e affermato nuovi modelli di business
.


Il messaggio, di Agostino Santoni, general
manager Hp Personal System Group
a Ict Trade 2006, sembra
rivolto ai clienti come un invito esplicito a investire in It e lo è, ma è anche
un messaggio per i partner che nei piani del manager di Hp possono e devono
migliorare le loro performance aumentando e soprattutto perfezionando il livello
di informatizzazione dei loro processi, a tutti i livelli.
Il principio d
fondo lo sintetizza forzando la mano a un vecchio proverbio: “Niente più
ciabattini con le scarpe rotte

”.


In altre parole nel
futuro di Hp c'è la volontà chiara ed esplicita di proseguire lungo il cammino
dell'acquisizione delle competenze ma puntando chiaramente a rafforzarlo
invitando i propri partner a diventare essi stessi dei casi di successo
nell'utilizzo di soluzioni It.


Il modello non è da
cercare tanto lontano, è Hp stessa che come ricorda Santoni  è una compagnia che ha fatto dell'innovazione una bandiera,
investendo qualcosa come 4 miliardi di dollari all'anno in ricerca e sviluppo
per arrivare a una media di 11 brevetti registrati al giorno.

E Hp Italia è stata scelta, ricorda, come competence
center internazionale Hp per il mondo manifatturiero, per il bancario e per la
pubblica amministrazione.



La ricetta di Hp per
reagire a un mercato dove la regola è quella dei margini in diminuzione e di un
aumento continuo della concorrenza è quello della riduzione delle inefficienze,
dell'adozione di scelte strategiche basate anche sull'adozione di tool
all'avanguardia e non ultimo, nella capacità di sfruttare le opportunità che Hp
intende mettere a disposizione dei partner. Ed è su questo punto che si conclude
l'intervento di Santoni che si pone l'obiettivo di aumentare la competitività
dei partner invitandoli e aiutandoli a utilizzare sempre di più le risorse di
supporto Hp per essere sempre più forti nedl'utilizzo e nell'adozione di Crm, di
sistemi per la leads generation, di servizi di training, di demo aree e di altre
azioni di supporto.


 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here