Hp fa evolvere i partner Essn verso cloud e converged infrastructure

Cambiano i programmi di canale di Hp: nuove specializzazioni per chi porta cloud e converged infrastructure al mercato.

C'è un nuovo focus per i partner Hp dell'area Essn (Enterprise Server, Storage and Networking) ed è il cloud.
Lo spiega Barbara Halmanns, Cloud Channel Manager della società: ”La domanda di It as a Service è una realtà e lo è anche per le piccole imprese e per le start up destinate per prime a migrare decisamente verso questo busines model che rappresenta una opportunità di trasformazione e modernizzazione”.
In questo scenario Hp vuole proporsi come interlocutore di riferimento sviluppando un marketplace attraverso il quale portare agli utenti e alle imprese soluzioni in the cloud sicure. E lo farà attraverso i propri partner, ai quali viene chiesto oggi di operare in un'ottica di “trusted advisor”, consulenti di fiducia, nel processo di cambiamento.

Di processo parla Halmanns, che sottolinea come sia necessario passare per ”la modernizzazione dell'infrastruttura It. Significa standardizzare le applicazioni, cambiare i processi di business, definire delle roadmap e, ultimo ma non meno importante, selezionare il partner con il quale affrontare l'intero percorso”.
Inizialmente, il partner può gestire i servizi It del suo cliente, oppure ospitarli nella sua infrastruttura, ma secondo Hp l'evoluzione definitiva sarà quando il partner arriverà a scegliere i servizi disponibili su una cloud pubblica, per aggregarli a sua volta in una sua offerta cloud.

È un nuovo modello di business, quello disegnato da Halmanns, che vede il rivenditore evolvere verso un ruolo di aggregatore di proposte multivendor.

In questo scenario, cambiano anche le competenze richieste ai partner.
Ecco perché Hp annuncia nuove iniziative che hanno come obiettivo abilitare i partner a cogliere vantaggi e benefici del cloud, offrendo loro un portafoglio di soluzioni adeguato e rendendoli in grado di affrontare la trasformazione del loro modello di business.
A partire dalla seconda metà dell'anno, la società ridurrà il numero di specializzazioni richieste, in un'ottica di maggiore integrazione e ottimizzazione.
Dopo il primo step di specializzazione sulle converged infrastructre, resteranno le specializzazioni in ambito storage, networking (unified ed enterprise) e sicurezza.
Ai partner Hp renderà disponibili percorsi di formazione, un business development program per imparare a vendere soluzioni di converged infrastructure, starter bundle, un portale dedicato, esempi di configurazione.
Un ruolo c'è anche per i distributori, che Hp chiama a promuovere insieme ai rivenditori le soluzioni cloud e di converged infrastructure, incoraggiandoli anche a sviluppare loro stessi dei data center così da trasformarsi in service provider per il canale dei rivenditori.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here