Hp dona a OpenView maggiori capacità di e-business

La suite Hp Ism comprende un range di strumenti e servizi utilizzati per automatizzare e gestire processi chiave come la distribuzione dei servizi, la loro assicurazione, il pagamento e l’utilizzo degli stessi.

Hewlett-Packard ha annunciato nuove funzionalità per il proprio software OpenView Integrated Services Management (Ism), per automatizzare le operazioni più critiche per i service provider e le aziende che realizzano business su Internet.
La suite Hp Ism comprende un range di strumenti e servizi utilizzati per automatizzare e gestire i processi chiave quali la distribuzione dei servizi, la loro assicurazione, il pagamento e l'utilizzo degli stessi. La suite include software per la gestione degli ordini in entrata, l'attivazione dei servizi, i Sla (Service Level Agreement), la gestione degl'inventari, la mediazione di utilizzo e altri processi per il commercio elettronico. Sono 11 i nuovi prodotti aggiunti alla suite Ism, che ora includono Hp OpenView Service Information Portal 2.0, che permette ai service provider di offrire ai propri clienti una vista personalizzata della propria rete, dei sistemi, dei servizi e delle informazioni sulle performance; OpenView Service Desk 4.0, per la gestione delle configurazioni, l'help desk e i cambiamenti dell'infrastruttura; OpenView Internet Services 3.5, una versione migliorata dell'attuale software di monitoraggio delle transazioni; Hp Network Node Manager 6.2, versione migliorata dell'attuale software di Hp per il monitoraggio delle performance delle reti che utilizzano la tecnologia Cisco. Oltre a questi software, la casa di Palo Alto ha annunciato una versione ampliata del proprio software OpenView per ambienti Solaris e Windows e gestione dell'area storage. Un portavoce della società ha annunciato che gli ampliamenti sono stati realizzati per fornire a OpenView funzionalità di gestione end-to-end, permettendo agli utenti di automatizzare l'intero ciclo di una transazione dall'accesso ai servizi, fino al rifornimento degli stessi, al monitoraggio dell'utilizzo e al reporting.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here