Hp annuncia ufficialmente il suo tablet

Si chiama TouchPad, ha uno schermo multitouch da 9,7” con risoluzione 1024×768 ed è basato su webOS. Presentati anche due smartphone, Veer (grande come una carta di credito) e Pre3 (per il mondo business), con il medesimo sistema operativo.

Dopo
le numerose indiscrezioni e le (poche) anticipazioni, Hp annuncia ufficialmente
il suo ingresso nel mondo dei tablet. E lo fa presentando il nuovo TouchPad, un
dispositivo con schermo da 9,7” che utilizza il sistema operativo webOS, frutto
dell’acquisizione di Palm avvenuta lo scorso anno.

La
società ha affiancato alla presentazione del tablet anche quella di due
smartphone, Veer e Pre3, anch’essi
basati sul webOS. In particolare, il Pre3 è destinato a essere il naturale
complemento del TouchPad: il sistema di comunicazione touch-to-share, consente infatti
la sincronizzazione e il trasferimento automatico di dati semplicemente
accostando i due dispositivi.

In
realtà, ha precisato Jon Rubinstein, senior vice president e general manager
della Palm Global Business Unit di HP, “questi
tre prodotti inaugurano una nuova era per il webOS, che porterà alla creazione
di un’ampia gamma di dispositivi destinati a interoperare tra loro per fornire
agli utenti un elevato livello di flessibilità e assicurare la connettività
ovunque
”.

Progettato
per l’impiego nel tempo libero ma anche per la “produttività mobile”, il
TouchPad sfoggia un’interfaccia accattivante con un sistema di gestione delle
applicazioni che tende a riunire in un’unica card elementi correlati, come per
esempio un messaggio di posta e gli eventuali siti web che si possono
raggiungere con i link che tale messaggio contiene.

Non
mancano il multitasking e la videoconferenza (la videocamera ha risoluzione di
1,3 Mpixel).

A
gestire le operazioni troviamo un processore dual core a 1,2 GHz realizzato da
Qualcomm. La memoria può essere di 16 o 32 GB e in dotazione c’è anche una
presa Micro-USB. La connettività può essere sia Wi-Fi sia 3G o Bluetooth. Accelerometro,
Gps, audio stereo, sensore per l’illuminazione ambientale e la possibilità di
riprendere video completano il corredo hardware. Lo schermo è multitouch di
tipo capacitivo con risoluzione di 1.024 x 768 pixel a 18 bit di colore.

Particolarmente
curata la gestione delle mail, che può mostrare contemporaneamente più account
personali: sono supportati il push di Gmail, Yahoo!, Pop3 e Imap ed è incluso
l’EAS per l’accesso a server Exchange aziendali.

Sul
versante smartphone, Pre3 si caratterizza per una dotazione che lo rende un
prodotto spiccatamente business, mentre Veer fa della compattezza il suo punto
forte: è grande come una carta di credito (lo spessore è di 15 mm).

Multitasking,
ampia connettività (tramite 3G, Wi-Fi e Bluetooth), gestione della posta
elettronica di classe enterprise (con evoluti sistemi di codifica e supporto
Vpn), videoconferenza, Gps e suite software QuickOffice Connect Mobile sono il
corredo del Pre3, un dispositivo che usa uno schermo multitouch da 3,8” con
risoluzione di 480 x 800 pixel e profondità di colore di 24 bit.

Dal
canto suo, come ha sottolineato Hp, Veer è il più piccolo smartphone con a
bordo il webOS. La sua struttura slide ha permesso di dotarlo di una tastiera
Qwerty completa. Non mancano nemmeno la fotocamera (da 5 Mpixel) e
l’accelerometro. La connettività prevede UMTS GSM ed EDGE, oltre ai consueti
Wi-Fi e Bluetooth. Da sottolineare che può anche fungere da router Wi-fi: è in
grado di supportare fino a 5
dispositivi.

La
disponibilità dei tre nuovi prodotti è prevista per l’estate, i prezzi non sono
stati ancora annunciati.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here